Circa i Blog col “Bollino Blu”…

Blog col bollino blu

Da qualche giorno impazza la discussione sull’aderire o meno ad un metodo per la qualità nell’informazione, proposta lanciata dalla Fondazione ahref e subito fatta circolare, fra gli altri, da Il Fatto Quotidiano.

Chi intende aderire a questo “codice di autoregolamentazione”, dovrebbe in buona sostanza produrre informazione seguendo questi 4 comandamenti:

Accuratezza – Attribuire propriamente frasi, dati, identità e fatti
Imparzialità – Evitare partigianerie, rendere la storia il più completa possibile
Indipendenza – Rivelare sempre possibili conflitti di interesse
Legalità – Rispettare i diritti personali e le libertà fondamentali

Luca De Biase, che da quanto ho capito è l’ideatore e il propugnatore di questa idea, ci dice che “non è una certificazione. È una scelta personale: chi la adotta semplicemente dice di voler seguire un metodo trasparente quando fa informazione.”

In buona sostanza non è una certificazione, ma un’autocertificazione: nessuno – e meno male – certifica che quanto produco (ma anche ho prodotto, e produrrò) aderisce ai 4 principi; sono io che mi impegno ad aderire a questi 4 comandamenti della buona informazione.

Ma a chi si rivolge questo appello? Sul sito della Fondazione ahref NON si parla mai di blog/blogger, ma di informazione a tutto tondo – quindi orizzontale e verticale, online ma anche offline.

E’ dunque inutile che i blogger si sentano chiamati in causa, anche perché c’è un punto dei 4 che – da blogger – non mi sento in alcun modo di appoggiare: quello dell’Imparzialità.

Il singolo individuo, che col suo piccolo megafono vuole divulgare contenuti, che vuole parlare “di pancia” e senza peli sulla lingua, espone per forza un punto di vista parziale: il suo.

Saranno poi i lettori, anche con i metodi messi a disposizione dai social (Like, Retweet, +1… nonché i “cari e vecchi” commenti) a decretare o meno il successo o il fallimento del piccolo editore.

Anche se questo è parziale, tagliente, fastidioso. Anzi, forse è meglio che lo sia.

Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

13 Comments

  1. Mik 13 Dicembre 2011
  2. Nick 13 Dicembre 2011
  3. Adso da Melk 13 Dicembre 2011
  4. Mik 13 Dicembre 2011
  5. Martino M. 13 Dicembre 2011
  6. Mattia Dell'Era 13 Dicembre 2011
  7. Ilaria Cardani 13 Dicembre 2011
  8. salvatore 13 Dicembre 2011
  9. Rudy Bandiera 13 Dicembre 2011
  10. delizard 13 Dicembre 2011
  11. Mario 13 Dicembre 2011
  12. Michela 13 Dicembre 2011
  13. Luca De Biase 15 Dicembre 2011

Leave a Reply