I giornali online spariranno

Giornali morti

Lunedì Beppe Grillo ha pubblicato sul suo blog una delle sue consuete sparate, questa volta contro i giornali online.

Grillo parla di declino e scomparsa dei giornali online per motivi di asfissia economica. Dice che “l’edizione on line dei giornali è sostanzialmente in passivo, ed è in gran parte un copia e incolla di quella cartacea, ma costa banda, server, software.” E dice anche che “sopravviveranno solo i nativi, per questo sono fiducioso nel futuro dell’informazione.”

In buona sostanza, Grillo NON dice che spariranno tutti i giornali online, ma solo quelli “figli” dei giornali cartacei. Mentre i giornali nati sul web se la caveranno.

Secondo me si sbaglia:

• tra i primi 100 siti web più visitati in Italia ci sono diversi giornali, tutti emanazioni di noti quotidiani cartacei: Repubblica, Corriere, Gazzetta, Il Sole 24 Ore, La Stampa, Corriere dello Sport. I primi fanno diversi milioni di utenti unici al mese e diverse centinaia di milioni di pageview, il che fa pensare ad una raccolta pubblicitaria di svariati milioni di euro, ben superiore ai “costi vivi”.

• nei costi dei quotidiani online abbiamo banda, server e software, ma sicuramente non abbiamo carta, distribuzione, impianti industriali. I primi sono incredibilmente inferiori ai secondi, arrivare al break-even è molto più facile.

• gli esperimenti di giornali “solo online” sono troppo pochi (soprattutto in Italia), e il modello di business è ancora da definire: se prendiamo l’illustre esempio estero di The Daily, lanciato in pompa magna solo poche settimane fa, pare si stia rivelando un colossale flop, mostrando l’ancora scarsissima propensione all’acquisto di un “app-quotidiano” (seppur di qualità).

• Il Post, Lettera43 e Il Fatto Quotidiano vengono spesso citati come esempi di editoria indipendente italiana e non legata a storici quotidiani, ma sono pochi, molto giovani e vengono comunque da storie molto diverse. Il primo, una sorta di Huffington Post all’italiana, si dice abbia ricevuto “per partire” 1 milione di euro da Banzai, e punta a creare “un prodotto elitario per maggioranze”. Anche il secondo è partito con 1 milione di euro messo dai fondatori, ma ne ha trovati altri 4 da soci finanziatori (fra questi spiccano i nomi di Cantarella e Moratti). Sesini (l’A.D. di Lettera43) dichiara 140.000 utenti unici al giorno, 700-750.000 pageview e una raccolta di ben 650.000 euro nei primi 3 mesi del 2011. Il terzo è “anti” per definizione, raccoglie un grossissimo pubblico di “malcontenti” (sia della destra che della sinistra), vive di pubblicità online ma anche (caso più unico che raro) di abbonamenti e ha comunque una importante emanazione cartacea.

3 quotidiani online italiani a confronto

Come ho già detto giorni fa è molto difficile fare i conti in tasca a questi siti web, e capire se e come camperanno sul lungo periodo.

I lettori italiani su Internet sono un numero finito, che impiega sulla Rete un tempo ben delimitato, e pertanto è assai improbabile che sopravviveranno e prospereranno tutti i giornali online vecchi e nuovi, siano questi “nativi” o “immigrati” dalla carta.

Quello che è certo è che vedremo nascere, o comunque evolvere, vari modelli di business e – io credo – ci sarà inevitabilmente una fase di convergenza fra alcuni editori cartacei e alcuni editori web, fase nella quale la carta, in declino ma con ancora un po’ di benzina nelle gambe, tirerà la volata al web.

Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

28 Comments

  1. Leo 14 Aprile 2011
  2. Stuart D. 14 Aprile 2011
  3. snipers 14 Aprile 2011
  4. Gianluca Borsetti 14 Aprile 2011
  5. soloparolesparse 14 Aprile 2011
  6. Luca Bove 14 Aprile 2011
  7. Ilaria Cardani 14 Aprile 2011
  8. Marco Togni 14 Aprile 2011
  9. Paolo 14 Aprile 2011
  10. Tagliaerbe 14 Aprile 2011
  11. Ilaria Cardani 14 Aprile 2011
  12. But 14 Aprile 2011
  13. Mik 14 Aprile 2011
  14. andrea 14 Aprile 2011
  15. Alessandro Piconi 14 Aprile 2011
  16. Alessandro Cosimetti 14 Aprile 2011
  17. Emilio 14 Aprile 2011
  18. Antonella Coppotelli 14 Aprile 2011
  19. Leonardo 14 Aprile 2011
  20. Adriano 14 Aprile 2011
  21. The Writer 14 Aprile 2011
  22. iced 15 Aprile 2011
  23. Sir Vester 17 Aprile 2011
  24. rob 17 Aprile 2011
  25. Davide 18 Aprile 2011
  26. fagiano1973 19 Aprile 2011
  27. Davide 19 Aprile 2011
  28. Nordlys 24 Luglio 2011

Leave a Reply