Facebook vs. Google, un anno di sfide

Google contro Facebook

Facebook ha sconfitto Google nella classifica dei siti più visitati negli USA nel 2010, secondo Hitwise.

Come ha fatto Facebook a battere l’ex campione del Web? E Google potrà tornare in vetta nel 2011?

Iniziamo col dire che i dati di Hitwise non dicono tutta la verità. Per cominciare, Hitwise misura solo i visitatori unici degli Stati Uniti. Inoltre, Hitwise misura i siti sulla base di un singolo dominio: se l’analisi fosse fatta includendo YouTube (che fa parte delle property di Google), il network di siti di Google sarebbe in grado di superare Facebook.

E tuttavia Facebook, una volta che si è capito che non è solamente un nuovo social network “di moda”, ha messo a nudo i punti deboli di Google.

Quali sono questi punti deboli? E Google può riguadagnare il terreno perso?

Guerra d’Identità

La prima area nella quale Facebook ha battuto Google è stata quella dell'”identità online”. Ricordi i giorni quando per entrare in un sito occorreva inserire nome e cognome, nome utente, password e altri dettagli dentro un modulo? Ora i siti possono scegliere di utilizzare il tuo account di Facebook per iscriverti con un solo click, semplificando la vita sia ai siti stessi che ai loro utenti.

Facebook è stato in grado di fare ciò perché il servizio è basato sul principio delle identità reali. Anche se ciò potrebbe aver rallentato la crescita di Facebook all’inizio, la società possiede ora un enorme database con oltre 500 milioni di identità, la maggior parte di queste reali.

Come risultato, Facebook è diventato, de facto, il “sistema di identità” del web. Gigya sostiene che il sistema di accounting di Facebook è utilizzato sul 46% dei siti, contro il 17% di quello di Google.

Lotta Sociale

Dove è stato Google fino ad ora? Cosa ha fatto Google nel “social”, uno dei più importanti trend degli ultimi 5 anni? Comprendere le connessioni fra le persone è il core business di Facebook, ma Google ha comunque lottato per competere nell’arena del social networking.

Google Buzz, dopo l’attesissimo lancio, è oramai considerato un flop, avendo inutilmente cercato di trasformare i contatti di Gmail in amici di una rete sociale. Si è scoperto che gli utenti di Gmail non hanno bisogno dell’ennesimo social network, e non vedono i loro contatti email come sinonimi di amici nella vita reale. Questo è un grande ostacolo per tutti gli sforzi che Google sta facendo in ambito social: l’azienda non possiede un “social graph” delle nostre connessioni nel mondo reale.

Ancora più preoccupante è il campo del social gaming: FarmVille, dentro Facebook, è divenuto un “megatrend” nel corso degli ultimi anni; Google non ha praticamente nulla in questo settore.

Google lancerà un social layer che unisce le sue web property entro quest’anno, ma l’azienda ha già minimizzato la cosa dicendo che non si tratterà di un vero e proprio social network, confermando le basse aspettative di BigG in questo settore. Google potrebbe cambiare le cose puntando ad una acquisizione: l’acquisto di Twitter potrebbe essere la mossa più ovvia.

Rivalità nei Motori di Ricerca?

Google è sinonimo di ricerca ed è stato il leader incontrastato nel 2010. Sicuramente questo è l’unico settore nel quale l’azienda può mantenere la leadership nei prossimi anni.

Google sembra davvero difficile da spodestare nella search, anche se Facebook potrebbe guadagnare un po’ di terreno: non solo possiede un enorme database con le preferenze personali degli utenti, ma il sempre più popolare bottone “Mi piace” permette agli utenti di manifestare l’interesse riguardo ad una determinata pagina web.

Se Facebook fosse propensa, potrebbe essere in grado di creare un motore di ricerca con risultati altamente personalizzati. Ancora meglio: Facebook può accumulare abbastanza informazioni personali per consigliare contenuti rilevanti senza aver bisogno di un box di ricerca.

Pertanto è improbabile che Facebook possa spodestare Google da un giorno all’altro, ma l’eventuale introduzione della social discovery potrebbe ridurre la nostra dipendenza dai motori di ricerca sul lungo periodo.

I grandi vantaggi di Google: Mobile e Video

Facebook batte Google se limitiamo al web il campo d’azione. Ma in un settore in rapida crescita come il mobile, Facebook ha un ruolo secondario.

Mentre il leader dei social network punta ad aggiungere funzionalità sociali ai telefoni, Google possiede un intero sistema operativo: Android. E in più, Android si sta diffondendo a macchia d’olio, dimostrando di poter essere il vero rivale dell’iOS di Apple. Facebook, nel frattempo, non ha nemmeno un’app per iPad.

E se invece parliamo di guardare video online, una delle attività più in voga sul web? Anche in quel campo Google risulta vincente: in quanto proprietaria di YouTube, l’azienda serve la stragrande maggioranza dei video che vengono visti online. Nel mobile e nei video Facebook non sembra essere una minaccia per la posizione di Google.

Google mantiene il comando anche nella “vita professionale”: dalla creazione di un documento collaborativo alla posta elettronica enterprise, è difficile immaginare che Facebook possa rivaleggiare con Google in ambito lavorativo.

“Un miliardo di dollari non è fico. Sai cos’è fico? 50 miliardi di dollari.”

La frase “Un milione di dollari non è fico. Sai cos’è fico? Un miliardo di dollari” è stata il tormentone di The Social Network. La cifra, che sembrava assurda sino a pochi anni fa, oggi si è moltiplicata di 50 volte: a seguito dell’iniezione di nuovi capitali da parte di Goldman Sachs e Digital Sky Technologies, la valutazione del social è infatti arrivata all’incredibile quota di 50 miliardi di dollari.

Il nuovo investimento di Goldman Sachs e DST, pare nell’ordine di 500 milioni di dollari, costringerà Facebook a muoversi al di fuori del ristretto ambito delle reti sociali? C’è chi giura di si. Qualcuno ipotizza la strada dei motori di ricerca, altri, già mesi fa, l’acquisizione di un browser.

Una Vittoria Incerta

Nel 2010, Facebook ha sfidato Google dove era più debole: nell’identità online e nel web sociale. Dato che il “social” è il trend in crescita più rapida, non sorprende che Facebook abbia beneficiato della sua posizione.

Eppure Facebook supera Google solo in quella metrica: il traffico web USA. Vista la crescita in popolarità dei sistemi operativi per dispositivi mobile e degli store di applicazioni, possiamo davvero considerare il traffico web come la metrica per misurare il successo di una Internet company?

Oh, e non dimentichiamo che Google schiaccia Facebook su un numero che conta davvero: quello delle revenue.

Liberamente tradotto da How Facebook eclipsed Google in 2010, di Pete Cashmore, con alcuni spunti tratti With So Much Money Is A Facebook Search Engine Inevitable?, di Greg Sterling.

Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

17 Comments

  1. Mik 4 Gennaio 2011
  2. fcoraz 4 Gennaio 2011
  3. Renato 4 Gennaio 2011
  4. Matteo 4 Gennaio 2011
  5. Eugenio Tacchini 4 Gennaio 2011
  6. stefan marton 4 Gennaio 2011
  7. Tagliaerbe 4 Gennaio 2011
  8. Stampa Foto 4 Gennaio 2011
  9. Musica Gratis 4 Gennaio 2011
  10. Gregorio 5 Gennaio 2011
  11. Tagliaerbe 5 Gennaio 2011
  12. --- >>> Francesco Martino 6 Gennaio 2011
  13. --- >>> Francesco Martino 6 Gennaio 2011
  14. Gregorio 6 Gennaio 2011
  15. Roberto (bernablog.com) 7 Gennaio 2011
  16. Matteo 7 Gennaio 2011
  17. Eugenio Tacchini 7 Gennaio 2011

Leave a Reply