Google Realtime Search: speravo meglio…



E’ dalla fine dello scorso anno che si parla di Real-Time Search riferita a Google, ma allora si discuteva di una integrazione in tempo reale dello stream di dati (provenienti principalmente da Twitter) all’interno delle SERP del motore di ricerca.

Da qualche giorno, invece, Google Realtime Search è stato “ufficializzato” e inserito in un URL a sé stante, ovvero http://www.google.com/realtime

Guardando il video qui sopra (per la precisione, fra il 13esimo e il 18esimo secondo) la speaker dice che dentro Google Realtime Search verranno raccolte “news, post presi da blog, e aggiornamenti provenienti da noti social network, come Twitter, Facebook e Buzz. Anche l’immagine visibile al secondo 00:18 del video mostra i loghi di parecchi social: oltre ai 3 sopra citati, si possono distinguere molto chiaramente quelli di FriendFeed e MySpace.

“Ottimo” mi sono detto, “facciamo subito una bella egosearch utilizzando il termine ‘tagliaerbe’: almeno in Twitter, FriendFeed e Buzz salterò fuori, visto che tra contenuti scritti sul blog e citazioni ci finisco più volte al giorno”.

Apro Google Realtime Search, scrivo ‘tagliaerbe’, ed ecco cosa ottengo:

La SERP ottenuta cercando tagliaerbe in Google Realtime Search

Di Buzz non c’è traccia, di FriendFeed pochissima roba, l’unico onnipresente è Twitter dove però sembra che il sistema non riesca a leggere dentro gli URL (quindi mostra solo quando qualcuno cita @tagliaerbe ma NON quando qualcuno linka blog.tagliaerbe.com utilizzando uno dei tanti “accorciatori” di URL): a ‘sto punto risulta molto più utile e completa la ricerca avanzata di Twitter, o mi sbaglio?

OK, probabilmente (è una ipotesi mia) Google Realtime Search NON mostra i contenuti pubblicati sui propri account sociali (altrimenti non si spiega come mai non riesca a trovare, ad esempio, tutto ciò che scrivo sul TagliaBlog e poi “rilancio” quotidianamente su Twitter, FriendFeed e Buzz). E sicuramente verranno aggiunge altre feature col passare del tempo (ammetto che la timeline è intrigante, e sulla versione anglofona del sito è visibile anche il Geographical Filtering, non ancora presente da noi).

Ma se ad oggi GRS si ferma qui, trovo enne volte meglio servizi come Social Mention, che aggrega in real-time un sacco di altre fonti, e offre alcune funzionalità molto utili (come la possibilità di creare istantaneamente alert via feed e email – con Google si può fare, ma occorre aprire Google Alert -, scaricare i dati in formato CSV/Excel, misurare sentiment, passion, reach, strength, etc.).

Oppure, se voglio un real-time più orientato alle notizie, esistono cose come OneRiot e Scoopler che fanno da tempo il loro sporco lavoro (per non parlare dello stesso Google News che, anche se limitatamente alle 250 fonti italiane presenti al suo interno, funziona comunque in tempo “quasi” reale).

O forse non ho capito bene io la vera utilità di Google Realtime Search?

Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

Tags:,

11 Comments

  1. CioboMario 31 Agosto 2010
  2. garethjax 31 Agosto 2010
  3. Alessio Viscardi 31 Agosto 2010
  4. Tagliaerbe 31 Agosto 2010
  5. niguli 31 Agosto 2010
  6. Contatti msn 31 Agosto 2010
  7. Andrea Pilotti 31 Agosto 2010
  8. Lorenzo 31 Agosto 2010
  9. Tagliaerbe 31 Agosto 2010
  10. recenso 31 Agosto 2010
  11. Davide Rosi 6 Settembre 2010

Leave a Reply