iPad, la mia recensione

Apple iPad

Premessa: non sono un fanboy di Apple, ho solo un iPhone – e credo che i notebook della Mela costino un’esagerazione per le mie tasche – ma da qualche giorno (dal 27 Maggio, con 24 ore in anticipo sul lancio ufficiale) sono anche io in possesso di un iPad (il modello che costa meno, per inciso).

Ecco le mie impressioni a caldo su 5 cose che ruotano intorno all’iPad:

Applicazioni

Bellissime quelle “native”, molto meno quelle per iPhone. E’ vero, le app del melafonino possono essere utilizzate anche in iPad, ma si trasformano in cose ridicole: l’applicazione risulta di dimensioni (visive) minuscole (esattamente quelle dello schermo dell’iPhone), e se premi su “2x” (per ingrandirla a pieno schermo) diventa sgranata e pixellosa.

E se hai comprato una app per iPhone e lo sviluppatore ne fa una versione della stessa nativa per iPad, in teoria dovresti acquistare pure quella…

Bambini

Non mi piace l’idea che un bambino si sieda su una scrivania davanti al PC. Mi fa tristezza.

Mi piace invece l’idea che un bambino si avvicini al mondo della tecnologia in modo giocoso, “da divano”. Ed è questo (probabilmente) il motivo principale per cui ho preso l’iPad: ho 3 figlie piccole, che passano un po’ troppo tempo col Nintendo DS, e ho pensato fosse arrivato il momento di passare a qualcosa di più “educativo” e meno “ludico”, un qualcosa che NON fosse (solo) un videogioco.

Con un vantaggio: se dai un netbook ad un bambino dopo 1 ora ha incasinato il sistema operativo (e ti tocca formattare…). Se invece incasina l’iPad (cosa, peraltro, piuttosto difficile da fare) lo attacchi a iTunes e vai di “ripristino” 🙂

Connettività Internet

Un consiglio: se vuoi usare l’iPad in mobilità, comprati un MiFi o un robo come l’Huawei E5830 (che poi sarebbe una sorta di router WiFi 3G grosso più o meno come una carta di credito: lo trovi su eBay – sbloccato – intorno a 100 euro).

In tal modo NON ti occorrerà comprare il modello “Wi-Fi + 3G” dell’iPad (quello più costoso), e potrai anche connetterti ad Internet con più dispositivi (fino a 5) contemporaneamente: in pratica, con una sola “SIM dati” puoi collegare un iPhone, un iPad e un netbook creando una piccola “bolla Internet mobile” che segue sempre i tuoi spostamenti. Sempre che ci sia campo, ovviamente.

eBook

Sarà che sono abituato da anni a leggere per ore e ore sul monitor di un PC, ma a me l’iPad non affatica per nulla la vista. Non sarà un ebook reader con tecnologia e-ink, ma la lettura è confortevole, direi “rilassata”: nel caso trovassi la pagina bianca troppo “splendente” per i tuoi occhi puoi (ovviamente) regolare contrasto e luminosità, aumentare la dimensione dei caratteri, o anche cambiare il colore dello sfondo (magari da bianco a biege).

Se vogliamo parlare di un problema, citerei invece quello della mancanza di contenuti: sullo store ufficiale NON esistono ad oggi libri in italiano (mentre ne esistono a mazzi in inglese, parecchi di questi anche gratuiti): per fortuna sono iscritto ad una lista di ebook italiani in formato epub  – dove via Dropbox ricevo continui update -, altrimenti mi sarei dovuto accontentare del libro precaricato di default (“Winnie The Pooh” in lingua originale 🙂 ).

Lavoro & Produttività

No, non è un iPhone gigante 🙂 , l’iPad è molto più simile ad un netbook… ma con 2 grossi difetti:

• non lo puoi usare su un tavolo (a meno di non acquistare supporto, e tastiera e mouse “reali”), quindi finisce per essere molto da divano e molto poco da scrivania
• non può fare multitasking (almeno fino a quando uscirà la versione 4 del sistema operativo), quindi – ad esempio – non puoi usare browser, client email, skype e applicazioni da ufficio in parallelo

Risultato? lo switch con un portatile è quasi impossibile, o comunque rimandato a data da definirsi.

Conclusione

L’iPad non sostituisce nulla di ciò che c’è già.

Non è un ebook reader, non è un videogioco, non è un tablet, non è un notebook/netbook.

Ma è un po’ l’insieme di tutte queste cose, inserendosi in una nicchia dove l’uso è quello “domestico-giocoso-rilassato”. Nicchia nella quale non è entrato ancora nessun altro, e anzi dove i possibile concorrenti scappano a gambe levate 🙂

P.S.: ed ecco pure un mio video che più o meno riassume i concetti espressi qui sopra:



Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

Tags:

56 Comments

  1. creattivina 31 Maggio 2010
  2. Jasha 31 Maggio 2010
  3. Hogash 31 Maggio 2010
  4. Mik 31 Maggio 2010
  5. roberto 31 Maggio 2010
  6. Tagliaerbe 31 Maggio 2010
  7. IceMat89 31 Maggio 2010
  8. andres 31 Maggio 2010
  9. KDeP 31 Maggio 2010
  10. Sanghino 31 Maggio 2010
  11. roberto 31 Maggio 2010
  12. pecciola 31 Maggio 2010
  13. Tagliaerbe 31 Maggio 2010
  14. KDeP 31 Maggio 2010
  15. Ilaria Cardani 31 Maggio 2010
  16. Daniele 31 Maggio 2010
  17. roberto 31 Maggio 2010
  18. Tagliaerbe 31 Maggio 2010
  19. Tagliaerbe 31 Maggio 2010
  20. iPad 31 Maggio 2010
  21. Mik 31 Maggio 2010
  22. Luca 31 Maggio 2010
  23. Daniele 31 Maggio 2010
  24. Tagliaerbe 31 Maggio 2010
  25. Davide 31 Maggio 2010
  26. Tagliaerbe 31 Maggio 2010
  27. Sanghino 31 Maggio 2010
  28. KDeP 31 Maggio 2010
  29. Davex 31 Maggio 2010
  30. Alessio 31 Maggio 2010
  31. Giorgio Taverniti 31 Maggio 2010
  32. KDeP 31 Maggio 2010
  33. Sanghino 31 Maggio 2010
  34. Giorgio Taverniti 31 Maggio 2010
  35. Deart 31 Maggio 2010
  36. sara puosi 1 Giugno 2010
  37. sara puosi 1 Giugno 2010
  38. Fabius 1 Giugno 2010
  39. KDeP 1 Giugno 2010
  40. Fabius 1 Giugno 2010
  41. danibio - danielebiolatti 1 Giugno 2010
  42. Deart 2 Giugno 2010
  43. Fabius 3 Giugno 2010
  44. Roberto Fumarola 3 Giugno 2010
  45. alamperti | MelaPolis.com 4 Giugno 2010
  46. YouON 7 Giugno 2010
  47. Angel8 7 Giugno 2010
  48. Anto 16 Giugno 2010
  49. iPad 16 Giugno 2010
  50. Davide Rigon 16 Giugno 2010
  51. Filippo 23 Luglio 2010
  52. Beltazhor 24 Settembre 2010
  53. Gabriele 31 Dicembre 2010
  54. Ganesha 19 Aprile 2011
  55. KevinPrince27 8 Febbraio 2012

Leave a Reply