Liquida Network fa guadagnare i blogger

Liquida Network

Liquida prosegue nella strada di “valorizzazione” dei contenuti prodotti dalla blogosfera e sforna Liquida Network, un “network pubblicitario costruito intorno ai blog di opinione e informazione” (così lo definisce Andrea Santagata).

Incuriosito dal lancio un pò in sordina, ho scritto al form contatti per porre un alcune domande (non perfettamente chiarite dalle FAQ e dalla presentazione), e pochi minuti dopo Simone “Sasaki Fujika” Tolomelli, responsabile di Liquida Network, ha replicato alle mie richieste.

Ecco la mini-intervista:

1. Mentre la tendenza di altri network va nella direzione della performance (CPC o CPA), Liquida propone il CPM (anzi, l’RPM). Come mai questa scelta?

“In questo momento la vision di Liquida sulla blogosfera è piuttosto concreta. Dopo un intero anno e mezzo nel quale ci siamo fatti in quattro per cercare di valorizzare il più possibile la blogosfera italiana, abbiamo cominciato a chiederci cosa potevamo fare più concretamente per dare una mano agli autori, di fatto riconoscendoli quali editori di se stessi. A nostro giudizio la scelta più corretta, visti i dati di traffico medio, era garantire una sorta di pagamento il più possibile “fisso”. E per riuscire a farlo non potevamo affidarci a parametri troppo “volatili”. Crediamo che i blogger debbano poter contare su di un qualche cosa di più che un rimborso per delle spese vive ed osservando gli strumenti oggi a disposizione abbiamo pensato di smarcarci puntando sulla qualità, sia da un punto di vista di selezione degli affiliati sia, per contro, lato nostro cercando di chiarire che Liquida si accolla gran parte del rischio di impresa in questo progetto perché i blogger possano ricevere quanto gli riconosciamo con un buon margine di continuità. Altrimenti dove sta l’impresa?”

2. Con quale criterio vengono esposti i banner nei blog? in base al tema e/o degli argomenti trattati sul blog? un inserzionista può decidere di esporre i suoi banner in un determinato blog?

“Oggi come oggi, su Liquida Network circoleranno i Banner attualmente in rotazione su Liquida senza distinguo né categorizzazione ma ci siamo premurati di predisporci ad una eventuale verticalizzazione delle esposizioni perché in un futuro si possano indirizzare gli inserzionisti su cluster ad alta targettizzazione. Ad esempio non è un mistero che una gran parte dei blog italiani si occupano di tecnologia; di sicuro c’è ampio margine di manovra in questo senso.”

3. Quali sono i criteri con cui viene valutata la qualità di un blog?

“È meno “di pancia” di quanto non appaia. I parametri sono sostanzialmente riassunti all’interno delle Policy di Affiliazione al Network; poi naturalmente restano i principi di Liquida stessa. Poniamo una grande attenzione anche al contenitore oltre che al contenuto. Un blogger che “tratta bene” il proprio blog anche da un punto di vista del design e della usability è per noi sicuramente interessante. Come metrica di base resta comunque da dire che cerchiamo di tenerci in equilibrio su quel che in questi anni abbiamo notato essere di maggiore interesse: cioè quei blog che a loro modo facciano opinione. Che sia questa tecnologia, design, prodotto, politica, attualità, non importa purché ci sia (e sia evidente) che il blogger stesso vede se stesso come una fonte autonoma di informazione. Un nuovo medium. E non (o non solo quantomeno) uno spazio personale nel quale raccontare la propria vita.”

4. Non credi che l’Header Light del Liquida Network possa “annacquare” il brand del blog?

“No non credo, abbiamo fatto davvero molta attenzione a questa cosa, ci abbiamo infatti dedicato parecchie energie e riteniamo che il nostro sforzo di design e di usability sia ripagato dal risultato ottenuto. Quello che proponiamo è un Header Light davvero light. Lo abbiamo pensato e costruito in modo che non strillasse. Che si potesse fondere con il browser e non distogliere l’attenzione dei lettori, pur garantendo un minimo di branding Liquida. E per questo motivo, infatti, abbiamo deciso di pagarlo.”

5. Cosa significa che “Liquida acquisterà l’intero bacino di traffico disponibile sul blog, garantendo un “ricavo fisso” per pagina, indipendentemente dall’effettivo venduto”? significa che Liquida vuole l’esclusiva su tutti gli spazi pubblicitari del blog?

“No no, al contrario. Il contratto con Liquida non prevede alcun tipo di esclusività. Il blogger, fuorché negli spazi pubblicitari concordati nell’affiliazione a Liquida Network, può tenere vive e vegete altre forme di pubblicità preesistenti e altre nuove che vorrà di volta in volta aggiungere. L’acquisto dell’intero bacino del traffico fa riferimento a tutt’altra cosa. Oggi come oggi le politiche dei circuiti advertising anche tra i più blasonati sono quelle di riconoscere il pagamento sull’effettivo venduto. Ovvero controllando un parametro (CTR – click through) si decide di pagare i soli click ricevuti dal banner. Se il metodo può valere per un mercato che ha soglie di traffico molto alte, lo stesso non si può dire per i blogger i quali, per quanto in alto vadano, sarebbero incappati nella spiacevole sorpresa di veder ridimensionate le proprie entrate poiché gli utenti che leggono una pagina non necessariamente cliccheranno su di un banner. Va da sé che sui piccoli numeri, per l’appunto tra le 30k e le 500k pagine viste, le percentuali di click sono molto basse e di fatto sarebbe stato un inganno. Noi crediamo che questo sia tutto un altro campionato e per questo motivo abbiamo trovato un altro parametro, cioè l’RPM. Se il tuo sito eroga 10.000 volte il nostro banner e/o la nostra header light, noi paghiamo 10.000 pagine, non la percentuale (minima) di click che ricevono 10.000 esposizioni. È una questione di correttezza nei confronti dei nostri affiliati. Insomma per ricollegarci al concetto della prima domanda, è giusto che rischiamo un po’ altrimenti è troppo facile. Chiari da subito: noi crediamo -tanto- nella blogosfera. E volevamo contribuire alla sua naturale evoluzione in un medium maturo. E lo si fa anche economicamente senza clausole scritte in piccolo a pie’ di pagina.”

6. Quali altri vantaggi (visibilità? link?) offre Liquida ai blog membri del network pubblicitario?

“La visibilità è garantita. All’interno di Liquida Network c’è uno spazio riservato a tutti gli affiliati con link in outbound verso il loro sito. Esattamente come su Liquida il traffico dei blogger è il traffico dei blogger. Poi stiamo studiando anche altre soluzioni, ma le racconteremo piano piano. L’ho già detto che è un progetto appena appena nato? 🙂 ”

E adesso aspettiamo la contromossa di BlogNation… se e quando arriverà 😉

Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

29 Comments

  1. Andrea 22 Gennaio 2010
  2. Roberto (bernablog.com) 22 Gennaio 2010
  3. Alb3rt1 22 Gennaio 2010
  4. KDeP 22 Gennaio 2010
  5. OfficeNow 22 Gennaio 2010
  6. joe 22 Gennaio 2010
  7. Andrea 22 Gennaio 2010
  8. Mauro 22 Gennaio 2010
  9. KDeP 22 Gennaio 2010
  10. Tagliaerbe 22 Gennaio 2010
  11. Andrea 22 Gennaio 2010
  12. denadai2 22 Gennaio 2010
  13. Andrea 22 Gennaio 2010
  14. styl 22 Gennaio 2010
  15. Mik 22 Gennaio 2010
  16. Davide192 22 Gennaio 2010
  17. simone tolomelli 22 Gennaio 2010
  18. Andrea 23 Gennaio 2010
  19. Frankie 23 Gennaio 2010
  20. Filippo A. 23 Gennaio 2010
  21. cwtrading.blogspot.com 24 Gennaio 2010
  22. Fire 4 Febbraio 2010
  23. simone tolomelli 4 Febbraio 2010
  24. styl 4 Febbraio 2010
  25. Fire 4 Febbraio 2010
  26. Fire 8 Febbraio 2010
  27. itomi 3 Agosto 2010
  28. Cristian 9 Giugno 2011
  29. Stefano (guide-informatica.com) 19 Novembre 2011

Leave a Reply