Sitemap: meglio in HTML o in XML?



Anzi, la domanda alla quale ha risposto Matt Cutts nel video qui sopra non è quale sia la migliore fra le due Sitemap, ma quale sia più yummy, ovvero più “buona da mangiare” per lo spider di Google.

Ecco la risposta di Cutts:

Sono entrambe “squisite”, come lo sono una mela deliziosa e una magnifica arancia.

Nel caso della sitemap in XML, non garantiamo di fare il crawling di tutte le pagine inserite nella sitemap, ma questa può comunque aiutarci a scoprire nuove pagine.

Anche la sitemap in HTML può esserci d’aiuto: se nella tua home page c’è un link ad una sitemap in HTML, questa può aiutarci a trovare le altre pagine presenti nel tuo sito. A ciò aggiungiamo che è utile anche agli utenti, per indirizzarli verso specifiche aree o “porzioni” del tuo sito.

Se ti trovi con una “pistola alla testa”, e devi scegliere solo una delle due possibilità, opta per la sitemap in HTML, in quanto è di utilità sia agli utenti che ai motori di ricerca. Ma se hai un pò di tempo – e generare una sitemap in XML è davvero molto semplice, come lo è inserire un elenco di URL in un file di testo – è consigliabile avere entrambe.

Il mio parere

Sono sostanzialmente d’accordo con Matt Cutts.

La sitemap in XML è molto importante (lo conferma anche un recentissimo post sul SEOmozBlog),

XML Sitemaps Value Varies with the Size of Your Website (and the Engine)

e non ci sono scuse per non implementarla: se utilizzi WordPress puoi demandare la cosa a qualche comodo plugin (come Google XML Sitemaps), che si occupa di creare ed aggiornare la sitemap in modo completamente automatico. E se non hai un blog ma un sito web, esistono parecchi tool (ad esempio, XML-Sitemaps) che svolgono la stessa identica funzione.

Se invece parliamo di sitemap in HTML, dividerei la cosa in due:

– nel caso di un “classico sito web”, magari molto articolato/ramificato, scriverei una una mappa con link che puntano esclusivamente delle “macro aree” del sito stesso, o creerei varie sottomappe, divise per singola area.
– nel caso di un blog (a parte che le categorie e/o i tag fungono già da “pseudo-mappe”), raggrupperei i post più interessanti all’interno di pagine dedicate (un pò come ho fatto io con la sezione Interviste che trovi nel menu orizzontale in testa al blog), in modo che i lettori possano facilmente fruirne.

Che ne pensi? Tu come operi con le Sitemap?

Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

Tags:

15 Comments

  1. Marco Salvadori 15 Ottobre 2009
  2. ------- >>>>>> Francesco Martino 15 Ottobre 2009
  3. pdellov 15 Ottobre 2009
  4. Renato 15 Ottobre 2009
  5. Francesca 15 Ottobre 2009
  6. dag 15 Ottobre 2009
  7. Filippo 15 Ottobre 2009
  8. PreSoft 16 Ottobre 2009
  9. yuri 17 Ottobre 2009
  10. Stefania 22 Aprile 2010
  11. Micky 5 Luglio 2010
  12. Outlet Scarpe Online 8 Luglio 2010
  13. Mobili Arte Povera 23 Agosto 2010
  14. Discoteche e Ristoranti Milano 16 Ottobre 2010
  15. anna 17 Gennaio 2011

Leave a Reply