Simply, l’AdSense di Dada

Simply

Avevo intervistato Antonio Tomarchio a luglio dello scorso anno, quando era Amministratore Delegato e Responsabile Business Development di AdRight.

Oggi, dopo nemmeno 10 mesi, mi ritrovo a parlare con lui di Simply, visto che Antonio ne è l’Head of Product and Platform (in pratica, il responsabile della piattaforma tecnologica): sentiamo cosa ha da dirci.

AdRight e Simply: spiegami bene la “fusione”, e tranquillizziamo i lettori circa il fatto che tutte le pendenze aperte verranno saldate.

In realtà è importante chiarire che non si tratta di una fusione ma di due progetti distinti. Dada ha concluso un accordo a Gennaio 2009 con il team Adright per l’acquisizione del know-how. Il progetto Simply è alla base molto diverso da Adright. Più che di fusione quindi definirei l’operazione come un trasferimento di know-how e tecnologia con conseguente chiusura del progetto Adright. Posso garantire che tutti gli utenti AdRight che hanno maturato il livello minimo di 20 euro, come previsto dal contratto, saranno correttamente pagati nei prossimi 15 giorni. I pagamenti sono continuati in questo periodo ma in modo rallentato semplicemente perché il nostro team è stato molto coinvolto ed occupato nei nuovi task sul progetto Simply e perché i nostri inserzionisti devono ancora saldare in gran parte le loro fatture. Quindi si è trattato di una lentezza nell’evaderli ma è assolutamente garantito che saranno erogati entro la fine del mese di Aprile 2009.

Parliamo della tecnologia di contestualizzazione degli annunci. Come funziona? si utilizza il know-how di AdRight, o anche l’elenco delle categorie/parole chiave da inserire nel pannello di gestione di Simply?

L’approccio di Simply al targeting è innovativo e punta esclusivamente a raggiungere l’obiettivo comune di inserzionisti e publishers: ottenere buone performances in termini di CTR attraverso un’ottimizzazione costante del delivery della pubblicità. Al fine di raggiungere questo obiettivo, la nostra tecnologia non dispone di un solo meccanismo di targeting come la contestualizzazione, ma ne contiene diversi: il contextual targeting legato alla pagina, il behavioural targeting legato ad un profilazione assolutamente anonima e rispettosa della privacy ed un meccanismo di yield targeting che non effettua alcuna contestualizzazione ma cerca di “imparare” in quale sito performa meglio (in termini di CTR) una data campagna pubblicitaria. Questo significa che Simply non valuta solo la coerenza della campagna ad una data pagina ma ne valuta anche le performances che generano i guadagni per i publishers. In questa fase la maggior parte delle campagne su Simply è basata su banners, per i quali proprio la strategia yield management tende a funzionare meglio. Le categorie e le keywords scelte durante la creazione dei tags vengono utilizzate per migliorare la rilevanza di questi al momento della delivery. In questo modo il nostro yield management sarà più efficiente nel trovare le categorie delle campagne pubblicitarie che performeranno meglio per quel publisher. A breve Simply introdurrà i text-ads per i quali sarà predominante invece un meccanismo di targeting contestuale o behavioural. Un concetto molto importante che i nostri publishers devono tenere presente è che i meccanismi di yield possono davvero ottimizzare i loro spazi pubblicitari, ma richiedono tempo per fare il “learning”, tempo che nel caso di piccoli siti può avere anche durata di un mese e più dal momento che il sistema non ha moltissime impressions su cui imparare. Molti publishers Simply ci hanno fatto competere con Adsense in termini di ecpm e spesso siamo riusciti ad essere maggiormente competitivi.

Il meccanismo di behavioural targeting di Simply è veramente rispettoso della privacy degli utenti?

Assolutamente. Su questo mi sento veramente di dare le massime garanzie. Simply associa ad un utente un cookie anonimo e si limita a verificare quali pagine esclusivamente del circuito Simply quel cookie ha visitato. L’informazione è assolutamente anonima e non abbiamo alcun modo, neanche statistico, di ricavare qualsiasi tipo di informazione personale dell’utente. Nel suo profilo rientrano solo le keywords più significative delle pagine visitate, non teniamo traccia neppure del suo indirizzo IP. Inoltre il cookie è visibile nel browser dell’utente che può cancellare il singolo cookie Simply o addirittura disattivarlo in modo continuativo. Il nostro meccanismo rispetta in modo rigoroso le linee guida dell’Unione Europea sulla privacy in applicazioni online. Su questo tema abbiamo comunque predisposto una sezione del sito dedicata.

Simply è un sistema basato sul CPM, sul CPC o sul CPA?

Simply è un sistema essenzialmente a dynamic CPM, che si modifica in base alle performance. Gli inserzionisti inseriscono un eCPM massimo che sono disposti a pagare ed un CPC target che vorrebbero avere ed il sistema cerca di ottimizzare il CPC in base alle logiche di targeting. Questo significa che il CPC che vedono i publishers nei loro report non è fisso, ma può subire delle variazioni. Questo sistema è ideale perché permette agli advertisers di tenere sotto controllo i costi e al contempo ad i publishers di essere comunque premiati per la qualità del proprio sito e traffico.

A che tipo di editori/inserzionisti vi rivolgete? siete in grado di coprire qualsiasi categoria di siti/blog, o ci sono alcune categorie sulle quali vi sentite “più forti”?

Simply si rivolge a tutte le categorie di publishers, sia piccoli che grandi. Riteniamo infatti di avere forti potenzialità di raccolta pubblicitaria grazie alla base clienti di Dada.pro (in Italia presente con Register.it), la business unit di Dada che centralizza le attività di advertising online e di servizi professionali di domini e hosting. Dada.pro ha più di 450,000 aziende clienti in 7 paesi europei con 1,4 milioni di domini gestiti. Proporremo alla nostra base clienti la possibilità non solo di avere il dominio e lo spazio per la creazione del sito, ma anche di sviluppare la propria presenza online proprio attraverso Simply. Riteniamo quindi che la ricchezza di inserzionisti permetterà ottime performances a tutte le tipologie di editori, anche quelli con una forte caratterizzazione locale dal momento che Simply offrirà raffinati strumenti di geotargeting ai propri inserzionisti.

In base ai vostri rilievi statistici, siete in grado di dire quali formati di annunci performano meglio?

Si assolutamente. Raccomandiamo ai nostri publishers affiliati i formati leader board 728X90 ed il formato 300X250 che al momento hanno il numero maggiore di inserzionisti associati e conseguentemente di performance. Una lista completa di tutti i formati è comunque disponibile sul sito.

Sono previste nuove feature? per esempio, è possibile che in futuro un inserzionista possa decidere di investire direttamente (passando per Simply) su di uno specifico sito/blog?

Sono previste molte nuove features. Simply è un prodotto che sarà in continua evoluzione nei prossimi mesi. Nel giro di qualche settimana sarà attivata la possibilità di creare text-ads e di scegliere un geotargeting dettagliato. Inoltre è già nella nostra roadmap la funzionalità di site-targeting che hai citato. Gli inserzionisti potranno comprare direttamente sui siti del circuito più interessanti in termini di traffico e qualità dei contenuti.

Vedete AdSense come un concorrente, o pensate che ci sia spazio per entrambi?

Simply si pone sicuramente nell’arena competitiva dell’online advertising rivolta alla lunga coda dei piccoli inserzionisti, tuttavia riteniamo che sia un prodotto diverso rispetto ad Adsense. E’ una piattaforma che si pone esplicitamente già nel nome l’obiettivo di semplificare ulteriormente la creazione di campagne online e di estendere ulteriormente la lunga coda di inserzionisti. E’ un marketplace aperto capace di integrarsi anche con altri network tra cui Yahoo! e Google stesso. Simply è un punto di accesso globale alla visibilità in rete, semplice, intuitivo ma al tempo stesso con una raffinata tecnologia. Crediamo ci sia sicuramente spazio per più players.

Quali obiettivi vi ponete per il breve/medio/lungo termine?

L’obiettivo a breve e medio termine è sicuramente quello da una parte di incrementare la base di advertisers (attraverso http://advertiser.simply.com/it/) e al contempo quello di monitorare la qualità del sempre crescente network di publishers Simply. A lungo termine la strategia di Simply è di diventare un punto di riferimento a livello internazionale per inserzionisti e publishers che cerchino in una soluzione di online advertising semplicità, innovazione tecnologica e competitività.

Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

31 Comments

  1. NBWeb.it 29 Aprile 2009
  2. Tagliaerbe 29 Aprile 2009
  3. NBWeb.it 29 Aprile 2009
  4. Lilllo 29 Aprile 2009
  5. ------------ >>>>>>>> Francesco Martino 29 Aprile 2009
  6. Ottantotto 29 Aprile 2009
  7. Ivan 30 Aprile 2009
  8. Lilllo 30 Aprile 2009
  9. ------------ >>>>>>>> Francesco Martino 30 Aprile 2009
  10. Mik 5 Maggio 2009
  11. Ivan 8 Maggio 2009
  12. nata100 8 Maggio 2009
  13. Giorgio Marandola 12 Maggio 2009
  14. Sincero Diretto 21 Luglio 2009
  15. Sara 24 Settembre 2009
  16. nata100 24 Settembre 2009
  17. Laura DB 24 Settembre 2009
  18. nata100 24 Settembre 2009
  19. Mik 24 Settembre 2009
  20. Danilo 1 Ottobre 2009
  21. Anel 6 Ottobre 2009
  22. Danilo 6 Ottobre 2009
  23. domenico 13 Dicembre 2009
  24. naty77 13 Dicembre 2009
  25. Maja 5 Febbraio 2010
  26. Laura De Benedetto 5 Febbraio 2010
  27. Fabio 30 Marzo 2010
  28. posso provarlo 1 Maggio 2010
  29. Mauro 4 Novembre 2010
  30. Laura DB 5 Novembre 2010
  31. Frankie 10 Gennaio 2011

Leave a Reply