Come schedulare i post per ottenere più traffico

Pianifichiamo i post!

I lettori affezionati sanno che sul TagliaBlog vengono pubblicati, salvo rari casi, 5 post alla settimana.
Visto che questo trend va avanti da mesi (anzi, da anni), ho cercato di capire se, oltre al numero, ci fosse la maniera di schedulare gli articoli in modo da ottenere la massima resa (dal punto di vista del traffico).

Ho scritto “ho cercato” perchè purtroppo (o per fortuna?) non sono fino ad ora riuscito ad estrapolare delle regole definitive e, anzi, sembra quasi che ogni minima certezza raggiunta venga smentita di settimana in settimana, non appena metto in atto nuovi test…

Il giorno migliore

Pubblicando un post al giorno, dal lunedì al venerdì, ho avuto modo di notare come i primi giorni della settimana siano generalmente quelli che portano più traffico, mentre il venerdì è già considerato un “pre-weekend”; ciò significa che il picco di visite più alto lo si ottiene di solito il lunedì, quello più basso il venerdì.

E’ sempre vero? ovviamente no 🙂 : dal lunedì al giovedì ho registrato dati molto variabili, ognuno dei quali nega il precedente; potrei quasi arrivare a dire che, se prendiamo i primi 4 giorni della settimana, un giorno vale l’altro.

Una (quasi) certezza è invece quella del venerdì. Statisticamente è (quasi) sempre stato il giorno più basso… ma attenzione: il post del venerdì rimane esposto in cima al blog (e al feed RSS) il sabato e la domenica, e quindi riceve ulteriori visite durante il fine settimana (che vanno a compensare le sue basse performance nelle 24 ore successive alla pubblicazione).

A quale ora?

Sul migliore orario ove pubblicare un post si potrebbe aprire una diatriba infinita: al mattino presto, in modo da farlo trovare a chi si collega prima di colazione o prima della giornata lavorativa? nella pausa pranzo, in modo da raggiungere coloro che in ufficio mangiano davanti al PC? all’ora di cena, per arrivare a quelli del prime time?

Personalmente ho “educato” i miei lettori a ricevere il post quotidiano poco dopo la mezzanotte: alcuni aspettano proprio quell’ora per leggerlo, altri se lo ritrovano nel feed reader alla mattina (o comunque se lo leggono durante la giornata, quando più gli pare).

Purtroppo non ho avuto modo di fare test approfonditi su vari orari di pubblicazione, ma Lorelle può illustrarci qualche interessante dato statistico (valido anche capire quali siano i giorni migliori).

L’alternanza

Sul TagliaBlog si parla di SEO, SEM, web marketing, advertising, blogging; pertanto credo ci siano utenti maggiormente interessati ad un argomento rispetto ad un altro.

Come accontentare tutti? cercando di distribuire gli articoli nel miglior modo possibile, evitando “filotti” di enne post sul medesimo tema per enne giorni consecutivi (cosa che, inevitabilmente, allontanerebbe dal blog gli utenti non interessati a quell’argomento).

La “regola dell’alternanza” è applicabile anche alla tipologia del post: per esempio, puoi alternare articoli legati a news dell’ultim’ora ad altri su temi evergreen, così come articoli brevi e succinti ad altri più lunghi ed impegnativi…

Il traino

Qui iniziamo ad andare nel filosofico… ma provo comunque a spiegarmi 🙂

Mettiamo il caso che il post del martedì ottenga un risultato strepitoso: riceve parecchi link, quindi molto traffico, e molti nuovi visitatori.

Cosa fare il mercoledì, per consolidare il successo ottenuto? i nuovi utenti del giorno prima, probabilmente, torneranno a trovarti, o avranno sottoscritto il tuo feed… cosa fare per incollarli al tuo blog? ti giochi un post sullo stesso argomento, o su di un tema completamente diverso? ma soprattutto pubblichi un articolo mediocre, o un altro post che ritieni notevole (per “cavalcare l’onda” dei consensi ottenuti)? 😉

Il brutto anatroccolo

Attenzione, questo punto va a contraddire il precedente.

Hai impiegato ore a scrivere un post perfetto, lo conservi per il lunedì, lo posti nell’ora più giusta… ed ottieni un clamoroso flop: nessun commento, nessun link, pochissime visite.

Sconfortato, il giorno successivo pubblichi un post ammuffito che avevi nelle bozze da mesi, e questo ottiene (inspiegabilmente?) un successo incredibile.

Non dirmi che non ti è mai capitato 🙂

Conclusione

Non ci sono regole.

Puoi passare il tuo tempo a scegliere il giorno migliore, l’ora perfetta, il topic più interessante, l’articolo da Premio Pulitzer ed ottenere risultati mediocri.

Oppure puoi puntare ai contenuti originali e di qualità, lavorando con un impegno costante, fidelizzando nel tempo gli utenti e creando qualcosa di grande valore… accettando anche alcune sconfitte e qualche “nonsense statistico”.

A te la scelta 🙂

Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

16 Comments

  1. Chameleon Copywriter 20 Febbraio 2009
  2. Fabio 20 Febbraio 2009
  3. Roberto (bernablog.com) 20 Febbraio 2009
  4. Frankie 20 Febbraio 2009
  5. Maurizio 20 Febbraio 2009
  6. jose 20 Febbraio 2009
  7. --------------- >>>>>>>>> Francesco Martino 20 Febbraio 2009
  8. --------------- >>>>>>>>> Francesco Martino 20 Febbraio 2009
  9. Tagliaerbe 20 Febbraio 2009
  10. Massimo 21 Febbraio 2009
  11. markingegno 21 Febbraio 2009
  12. Mik 22 Febbraio 2009
  13. extrabyte 22 Febbraio 2009
  14. Leonardi Paolo 22 Febbraio 2009
  15. Pigi 23 Febbraio 2009
  16. fradefra 24 Febbraio 2009

Leave a Reply