Come comprare banner su un blog

Guida all’acquisto dei banner su un blog

Dopo aver parlato di come vendere banner, oggi voglio analizzare l’altra faccia della medaglia: l’acquisto.

Mi metterò pertanto nei panni di chi vuole investire in una campagna pubblicitaria su un blog, magari di nicchia (magari come il TagliaBlog 😀 ).

Ecco i miei 6 suggerimenti:

1. Individua il blog

Primo passo è quello di scovare uno o più blog in target.
Se non lo conoscevi prima, seguilo per almeno una settimana, e vatti a rileggere i vecchi articoli che ha scritto.

  • Posta con regolarità?
  • Scrive bene? (o, perlomeno, ti piace il suo modo di scrivere?)
  • Risponde ai commenti?
  • E’ famoso?
  • Ti sembra sia autorevole/influente?

2. Informati sui numeri del blog

Questo aspetto è il più controverso (ne discutevamo proprio 4 giorni fa).
Se per te sono importanti utenti unici e pageview, probabilmente troverai ben pochi blog con numeri “esaltanti”, in special modo se vuoi promuovere un prodotto/servizio di nicchia (su un blog di nicchia), e ti rivolgi ad un pubblico italiano.
Personalmente darei un’occhiata anche al numero di iscritti al feed, al numero medio di commenti per post, e alla quantità/qualità di link che ha saputo raccogliere nel corso del tempo.

3. Occhio alla serietà/affidabilità del blog

Soprattutto se hai in mente di acquistare una campagna per un lungo periodo, devi essere certo che il blogger sia serio e affidabile.

  • Da quanti mesi/anni scrive?
  • Ha un profilo consultabile online dal quale è possibile desumere il suo know how?
  • Se gli mando una email, mi risponde in tempi brevi?
  • E’ in grado di fatturare i banner che acquisterò?

4. Scegli solo blog in target

Non buttare i tuoi soldi su blog con numeri interessanti, ma fuori tema rispetto a ciò che devi promuovere.
L’obiettivo è sempre il ROI: meglio puntare alla nicchia, a pochi utenti ma buoni, che possono generare una buona quantità di conversioni.
Se poi riesci a trovare un blog ben trafficato e permettamente in target, tanto meglio!

5. Scegli formati/posizioni ben visibili

Potendo scegliere fra vari formati di banner, scegli quelli più grossi e meglio posizionati: è inutile optare per banner in formato “francobollo”, situati dove nessuno guarderà/cliccherà mai, magari illudendosi di risparmiare qualche euro…

6. Cerca di capire se esistono altre opzioni

Il banner non è il solo modo per promuoversi sul web.
Ci sono (sempre nell’ambito della pubblicità online) newsletter e/o DEM (ovvero email, contenenti un messaggio promozionale, da inviare agli iscritti del blog).
Alcuni blogger possono accettare di recensire (a pagamento) il tuo prodotto, soprattutto se poi glielo lasci in omaggio (da tempo sono attivi dei siti, come BuzzParadise o ZZUB, che cercano proprio di proporre a blogger “influenti” prodotti su cui fare buzz) – “opzione dubbia: può puzzare di recensione non spontanea, con relativo “effetto boomerang…”
Altri blogger (per esempio, quelli iscritti a ReviewMe) accettano invece di scrivere post a pagamento, in base al tema che gli proponi. – “opzione sconsigliata: a meno che il blogger non sia estremamente autorevole, eviterei di farmi promozione tramite RevieMe e/o PayPerPost, società da tempo “nel mirino” di Google…”
Infine c’è il guest post: se offri un articolo inedito e dall’ottimo contenuto (NON promozionale!), un blogger potrebbe accettare di pubblicarlo, anche a titolo assolutamente gratuito. Ovviamente nel post dovrai comunque fare in modo di far conoscere, seppur molto velatamente, la tua persona e il tuo brand… una difficile alchimia, ma che se ben congegnata può portare ad ottimi risultati.

Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

9 Comments

  1. ilmioguadagno 23 Settembre 2008
  2. Massimo 23 Settembre 2008
  3. Simone Carletti 23 Settembre 2008
  4. Tagliaerbe 23 Settembre 2008
  5. Giulio Gaudiano 23 Settembre 2008
  6. Daniel - GenitronSviluppo.com 23 Settembre 2008
  7. Borgo7 23 Settembre 2008
  8. Tagliaerbe 23 Settembre 2008
  9. Borgo7 23 Settembre 2008

Leave a Reply