Perchè bloggare anche in Agosto?

Bloggare in vacanza

Anche quest’anno ho deciso di continuare a postare ininterrottamente per tutta l’estate.

Parecchi altri blog italiani, rispettando la tradizione che ci vuole come uno dei pochi paesi al mondo che in Agosto “si ferma” quasi completamente, hanno invece abbassato la saracinesca.

Perchè dunque non mollo?

Almeno per 3 buone ragioni:

  1. Ferie: scaglionate, brevi o inesistenti
    Scaglionate: OK, non è vero 🙂 . Ho appena letto che l’84% degli italiani concentra le ferie ad agosto, il 14% a luglio e solo il 2% a giugno.
    Brevi: il 74% degli italiani fa solo 2 settimane di vacanza, il 18% 3 settimane, il 6% una settimana, e il 2% meno di una settimana.
    Inesistenti: circa il 50% degli italiani non fa nemmeno un giorno di ferie.
    Conclusioni?
    E’ proprio l’ultimo punto a dover far riflettere: se è vero che la maggior parte dei nostri potenziali utenti è in vacanza ad agosto, è anche vero che circa la metà di questi non andrà in ferie.
    Altri faranno vacanze brevi, sicuramente non tali da giustificare un intero mese di sospensione delle attività.
  2. Connessi ovunque (anche in ferie)
    Solo pochi anni fa era quasi impossibile collegarsi ad internet da un luogo di villeggiatura: i cyber cafè erano rari (e molto costosi…) e gli hotspot Wi-Fi inesistenti.
    Il 2008 può invece essere considerato come l’anno nel quale le “chiavette internet” dei vari gestori di telefonia mobile hanno avuto un piccolo boom di vendite, insieme ai subnotebook ultra-economici (Asus Eee PC & Co.).
    Conclusioni?
    Molti più utenti connessi anche durante il periodo vacanziero.
    E siccome i contratti relativi alle “chiavette” hanno solitamente traffico limitato (=scordati il P2P se non vuoi ricevere una bolletta salatissima), puoi star certo che l’uso di internet di questi utenti sarà limitato alla posta elettronica e alla navigazione web.
    E navigazione web non vuol forse anche dire lettura di feed e (quindi) di blog? 🙂
  3. Ferie = lettura
    C’è gente che durante le vacanze evita accuratamente il contatto con Internet, ma in spiaggia si dedica quotidiamente alla lettura.
    Sicuramente conosci qualcuno che aspetta le ferie proprio per leggersi un buon libro…
    Conclusioni?
    Perchè non pensare quindi di creare un ebook scaricabile da fornire a questi utenti? anche senza connessione, sotto l’ombrellone qualcuno potrebbe portarsi da leggere qualcosa di tuo, e conservare un buon ricordo del tuo sito quando torna a sedersi davanti ad un PC.
    (P.S.: se ancora non lo sapessi, a tutti gli abbonati del mio feed (http://feeds.feedburner.com/tagliaerbe) viene regalato un ebook gratuito 🙂 ).

Tirando le somme

Ti sembrerà strano, ma il traffico sul TagliaBlog durante gli ultimi 13 giorni si è mantenuto su buoni livelli, più o meno simili ai quelli dei 2 mesi precedenti.
Dall’inizio di agosto, ho registrato più di 100 commenti (segno che c’è vita, là fuori).
Il numero dei lettori del feed è aumentato costantemente, anche nel corso delle ultime settimane.

Magari online capita ciò che succede nella realtà: la maggior parte dei negozi (=blog) sono chiusi (=non aggiornati) ad Agosto, e quei pochi aperti (come il TagliaBlog) fanno affari d’oro (=si prendono pure il traffico degli altri 🙂 ).

Io continuo quindi a postare… e tu?

Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

16 Comments

  1. Samuele 14 Agosto 2008
  2. camu 14 Agosto 2008
  3. ZioSteve 14 Agosto 2008
  4. AGT 14 Agosto 2008
  5. Tambu 14 Agosto 2008
  6. Seolo 14 Agosto 2008
  7. Tagliaerbe 14 Agosto 2008
  8. SeoExpert 14 Agosto 2008
  9. Francesco GuidOlanda 14 Agosto 2008
  10. adrionzola 14 Agosto 2008
  11. Borgo7 15 Agosto 2008
  12. cirio 15 Agosto 2008
  13. Esperto Seo 15 Agosto 2008
  14. fradefra 16 Agosto 2008
  15. BlogAprogetto 16 Agosto 2008
  16. Daniele@LG 26 Agosto 2008

Leave a Reply