I link sui cartelloni non servono!

Percorro piuttosto spesso la tangenziale est di Milano, e (vista la ridicola velocità di crociera) mi piace soffermarmi su ciò che sta ai bordi dell’autostrada: case, fabbriche, aziende… e anche cartelloni pubblicitari.
Uno mi ha colpito particolarmente, in quanto contiene solo ed esclusivamente un URL… l’ho quindi immortalato in questo (brutto) scatto (perdonatemi la qualità, ma fare una foto in corsa da un Doblò utilizzando un iPhone non è proprio semplice, almeno per me):

Un URL su di un cartellone stradale

Non sono un esperto di “affissioni”, e non so quanto possa costare una simile pubblicità (P.S.: probabilmente poco, visto che si tratta da un cartellone posto, se non ho capito male, all’interno dell’Oratorio di Cinisello Balsamo, e che pubblicizza un portale cattolico), ma la domanda che mi sono posto è questa: “Serve a qualcosa?”

La risposta che mi sono dato è NO.
Su quel tratto di strada ci passo da mesi, tutte le volte vedo il link, sorrido, mi riprometto di visitare il sito appena arrivo a casa, e invece dopo un minuto esatto di strada me lo dimentico.
Non so se sia un problema solo mio e della mia memoria, ma se non ho immediatamente una connessione a portata di mano, è ben difficile che possa ricordarmi di visitare un sito di cui ho letto il link su un cartellone (mentre ho letto di recente che il 44% di coloro che leggono un annuncio pubblicitario su di un giornale cartaceo, vanno poi a cercare ulteriori informazioni su internet!).
E anche se l’avessi (la connessione), guidando un’auto nel congestionato traffico autostradale, non credo mi fermerei sul bordo della strada a digitare in fretta e furia un link in un browser.
Forse lo farei se avessi in auto un bel display, una connessione a internet wifi a banda larga, e un browser che risponde a comandi vocali… ma qui si parla di fantascienza (almeno per l’Italia, e almeno per le auto alla mia portata economica 🙂 ).

Concludendo: personalmente investirei quei soldi in SEO e/o in annunci AdWords.
Nel caso preso in esame, il posizionamento del sito in Google Trends for Websites è “do not have data to display”, mentre in Alexa il traffic rank è intorno alla 2milionesima posizione.
Su quel tratto di strada transitano più di 100.000 veicoli al giorno, e l’insegna è visibile in entrambe le direzioni.
Devo aggiungere altro?

P.S.: e comunque quasi certamente mi sbaglio, visto che sui cartelloni stradali sembra ci abbia scommesso pure Google…

Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

20 Comments

  1. Luciana 15 Luglio 2008
  2. SEO in Abruzzo 15 Luglio 2008
  3. DAG 15 Luglio 2008
  4. Massimiliano Scorza 15 Luglio 2008
  5. DAG 15 Luglio 2008
  6. Mattia Soragni 15 Luglio 2008
  7. Petro 15 Luglio 2008
  8. Tagliaerbe 15 Luglio 2008
  9. Matteo Crippa 15 Luglio 2008
  10. Mattia Soragni 15 Luglio 2008
  11. FabioG3 15 Luglio 2008
  12. Matteo Crippa 15 Luglio 2008
  13. Albert Antonini Mangia 15 Luglio 2008
  14. DAG 15 Luglio 2008
  15. ubuntugame 18 Luglio 2008
  16. LaChiesa 23 Luglio 2008
  17. LaChiesa 23 Luglio 2008
  18. danny 1 Febbraio 2009
  19. dag 2 Febbraio 2009
  20. serena 7 Ottobre 2009

Leave a Reply