Pagerank Patatrak: ecco come (non) ho vinto

Sabato 10 Maggio 2008, alle ore 12:00, si è chiuso il SEO contest “Pagerank Patatrak“.
Avendo ricevuto nelle ore immediatamente successive alcune email e diversi “messaggini” di congratulazioni, ho provato a digitare la parola chiave su Google.it e, incredibile a dirsi, mi sono trovato di fronte a questa SERP:

Il TagliaBlog primo nel PageRank Patatrak?

Premesso che NON ho vinto la competizione per un… “vizio di forma” 😀 (la mia barretta, al termine della gara, è infatti risultata grigia, e non bianca), mi sono però chiesto: “come è possibile che un semplice post, al quale non ho dato e per il quale non ho chiesto nemmeno un link, si sia piazzato al primo posto (con PageRank “N/A”) in tale competizione?”
Principalmente, si è trattato di un caso fortuito, e se continui a leggere ti illustrerò tutti i dettagli (tranquillo, non sono uno di quei SEO (o presunti tali) che non condivide le sue scoperte 😉 ).

Innanzitutto, non pensare che abbia usato chissà quale tecnica SEO o quale trucco inenarrabile: ero, sono e sarò sempre un “white hat”, uno di quelli che segue le linee guida di Google e non va a cercare espedienti per attuare un posizionamento veloce (ma rischioso).
In poche parole, preferisco vivere con la “coscienza pulita” ed utilizzare solo “armi lecite”.

Tali armi, legate fra loro a doppio filo, prendono il nome di:

  1. Tematizzazione perchè sul TagliaBlog ho parlato di PageRank in buon numero di post.
  2. Trust perchè ritengo che il blog sia ben considerato da Google, in quanto cerco di fornirgli giornalmente contenuti di qualità, originali e utili per l’utente.
  3. Anzianità perchè è da circa 2 anni (e da oltre 500 post) che su questo blog si parla solo di SEO (e argomenti limitrofi).

Qualcuno potrebbe però obiettare:
“Se hai scritto il post il 05.02.2008, e questo ha preso pure alcuni link naturali, come è possibile che quell’URL non abbia preso anche un pò di PageRank?”
Domanda sacrosanta; e qui entra in gioco il “fattore imprevisto”.
Google ha infatti indicizzato e posizionato da subito (=inizio febbraio) il mio post sul Pagerank Patatrak, che è rimasto in prima pagina fino al 25.03.2008.
In tale data, Google (per un motivo a me sconosciuto) ha eliminato il post dalla SERP.
E l’ha eliminato completamente, nel senso che scrivendo in Google pagerank patatrak site:blog.tagliaerbe.com dopo il 25.03.2008, il post in questione non risultava presente.
Circa un mesetto dopo (verso la fine di aprile), la stessa query (pagerank patatrak site:blog.tagliaerbe.com) riportava in prima posizione un altro mio post (dove nei commenti qualcuno aveva scritto “Pagerank Patatrak”), e solo sotto il post in questione: segno inequivocabile che l’articoletto era si tornato nell’indice, ma con appiccicato addosso un flag non troppo simpatico.
Ma la fortuna era dalla mia parte: qualche ora dopo l’annuncio ufficiale della chiusura del contest, il post è ricomparso in prima pagina nelle SERP, e pian pianino è risalito fino ad occupare il primo posto nella SERP (con tanto di PageRank N/A) esattamente alla scadenza della competizione.

Conclusioni

Incredibile a dirsi, poche ore dopo il termine il mio post era già sceso di qualche gradino, probabilmente anche perchè Google ha “digerito” (con un pò di ritardo) le tecniche attuate dai partecipanti per cercare di vincere la gara 🙂
Tali tecniche verranno sviscerate dai (veri) vincitori fra un mesetto, durante i GT Study Days di Milano; se invece vuoi chiedermi ulteriori dettagli o chiarimenti sul mio strano caso, posta pure un commento.

Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

Tags:

4 Comments

  1. espertoseo 12 Maggio 2008
  2. Zaffi Alessandro (zalexo) 12 Maggio 2008
  3. Redemption 15 Maggio 2008
  4. Alb3rt1 18 Maggio 2008

Leave a Reply