Google ha penalizzato DMOZ?

DMOZ

Una semplice tecnica per verificare che il proprio sito non sia stato penalizzato (o bannato), è quella di cercarlo in Google.
Basta provare in questi 3 modi:

  • col nome del dominio;
  • con nome del dominio + l’estensione;
  • con www + il nome del dominio + l’estensione.

Per esempio, se il nostro sito si chiamasse DMOZ, e avesse come nome a dominio dmoz.org, basterebbe provare a digitare in Google:

  • dmoz
  • dmoz.org
  • www.dmoz.org

Se l’home page del sito non compare fra i primi risultati, o comunque all’interno della prima pagina, è sicuramente un bruttissimo segnale.

Ebbene, in questo istante, dmoz.org parrebbe proprio un dominio penalizzato: la home page di tale directory, infatti, non compare nei primi 10 risultati di Google in nessuno dei 3 casi (e neppure facendo site:www.dmoz.org).

E’ vero, sembra che Google, nel recente passato, abbia penalizzato diverse directory, ma DMOZ non è una delle tante: DMOZ è LA directory, a tal punto che Google la utilizza fra i suoi servizi chiamandola proprio Google Directory (vedi il logo) o Directory Web di Google (vedi il title).

Rimane quindi un mistero (o forse un glitch?) la sparizione di DMOZ dagli indici di Google.

3 ipotesi (fantascientifiche?)

  • Google si sta preparando a lanciare una sua directory, sostituendola quindi con quella di DMOZ;
  • Google acquisterà a breve Yahoo!, con lo scopo di eliminarne il motore di ricerca, rilanciando però la popolare directory;
  • Google sta progressivamente perdendo interesse nei confronti di tutte le directory, inclusa DMOZ.

Almeno su quest’ultimo punto, c’è chi (da tempo) è d’accordo con me.

Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

Tags:,

11 Comments

  1. DAG 24 Settembre 2007
  2. Tagliaerbe 24 Settembre 2007
  3. doopcircus 24 Settembre 2007
  4. Konex 24 Settembre 2007
  5. fran 25 Settembre 2007
  6. doopcircus 25 Settembre 2007
  7. fran 25 Settembre 2007
  8. Asterix 25 Settembre 2007
  9. Giorgio Taverniti 25 Settembre 2007
  10. Asterix 25 Settembre 2007
  11. Enrico Giubertoni 19 Febbraio 2008

Leave a Reply