Pubblicita’ nei feed

Qualche anno fa, se eravamo abituati (per svago o per lavoro) a visitare parecchi siti, li inserivamo nei bookmark (o preferiti che dir si voglia) del nostro browser, e quindi scorrevamo quotidianamente la chilometrica lista (spesso sprecando tempo e prendendo rabbia :-)).
Oggi, per fortuna, non è più così.
Grazie alla esponenziale diffusione dei feed, tramite un semplice software (anche detto “aggregatore”) o un plugin/estensione per il browser, sono le notizie che arrivano da noi, senza che noi le andiamo a cercare sui siti.
Nasce però un “problema” (se così possiamo chiamarlo) dal punto di vista “economico”:

  • Tutti i principali siti web, vivono oggi grazie alla pubblicità (banner, text link, overlayer, interstitial, floating ads e chi più ne ha, più ne metta).
  • Se mi reco sul sito, vedo questi messaggi pubblicitari e magari, ogni tanto, ci clicco pure sopra: in entrambi i casi, produco solitamente un piccolissimo introito per il sito che sto visitando.
  • Se invece leggo le notizie contenute nel sito tramite feed, non vedo la pubblicità: ne consegue che non faccia guadagnare nulla al sito.

Ecco quindi che, con l’aumentare di questo genere di “lettori evoluti”, qualcuno ha avuto la (bella?) idea di inserire la pubblicità all’interno dei feed.
Anzi, a dir la verità, sono anni che se parla, anche se solo da qualche tempo è iniziata una diffusione degli spot nei feed su scala più larga.
Con questo post, voglio presentare 3 di questi servizi… l’ultimo dei quali, potrebbe essere (per qualcuno) una sorpresa:

FAN (FeedBurner Ad Network)

Se utilizzate FeedBurner, avrete certamente notato la linguetta “Monetize” nella barra di navigazione del sito: ebbene, sotto tale etichetta si trova l’accesso a FAN, acronimo di FeedBurner Ad Network.
Il servizio, lanciato circa 2 mesi fa, è ad oggi limitato ai feed registrati presso FeedBurner, con almeno 500 visitatori attivi.
La pubblicità vi viene proposta sotto forma di campagne in modalità CPM (= a impression), generalmente nella doppia modalità “for your feed” (= per il feed) o “for your site” (= banner 468×60 o 300×250 da inserire nel sito).

Feedvertising
Da tempo fra i leader nella vendita di link testuali, Text Link Ads ha lanciato (circa 4 mesi fa) Feedvertising.
Il servizio, orientato principalmente ai blogger, ha riscosso da subito un buon successo, al punto che vi hanno aderito nomi del calibro di TechCrunch e problogger; per capire meglio come funziona, è disponibile un video di 5:21 minuti.
2 piccolissimi difetti: il servizio è orientato principalmente ad un pubblico anglofono, e pertanto è piuttosto difficile (almeno per ora) raccogliere pubblicità via feed per il proprio blog italiano; inoltre, attualmente, è supportato solo WordPress 2.0+ (anche se il supporto per altre piattaforme è promesso a breve).

Google AdSense for feeds
Si, anche Google ha un suo programma di pubblicità nei feed, in beta dal 17 maggio 2005, ma del quale, francamente, non ho visto ad oggi alcuna diffusione.
Dato l’enorme numero di utilizzatori di Google Adsense, credo proprio che se AdSense for feeds fosse lanciato in grande stile sarebbe un “asso pigliatutto”, in grado di sconvolgere (e non poco) il mondo dell’advertising online.
Esiste comunque un form col quale è possibile iscriversi per entrare a far parte del betatest: se il vostro feed ha almeno 100 iscritti, provate a compilarlo, e ditemi se riuscite ad ottenere una risposta…

Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

Leave a Reply