Interviste SEO : Simone “simleon” Luciani

Molti italiani han “fatto fortuna” all’estero, anche in ambito informatico: vi invito a leggere questo interessante scambio di battute con Simone “simleon” Luciani, SEO italiano che si divide fra il Bel Paese e Londra.

Inizio con delle domande conoscitive, raccontaci un pò di te e il rapporto che hai con il SEO.
Mi sono laureato l’estate scorsa in Internet Marketing a Londra specializzandomi fin da subito nel search marketing completando il percorso di certificazione della SEO certification. Durante il College ho fatto uno stage alla Comfort Click Ltd, un’agenzia specializzata in web marketing ed e-commerce con due sedi in India e una a Londra. E’ lì che sono cresciuto e dove tutt’ora sto crescendo. Infatti da stagista son diventato seo specialist junior e da seo specialist junior a seo manager italia. Alla Comfort devo la mia preparazione. D’altronde il team è per tre quarti indiano…

Quindi lavori a Londra?
Non solo. Lavoro per la Comfort Click ma ho anche una partita IVA italiana con cui lavoro come freelance per eBay Italia al progetto Kijiji. Faccio il pendolare, c’è chi fa Milano-Torino e chi fa Milano–Londra. Alla fine che cambia? Solo il mezzo di trasporto.

Quale mercato preferisci?
Il web in Italia ha raggiunto un livello discreto ma sicuramente in UK la mentalità è diversa, molto più “liberale e dinamica”, e la concorrenza è più forte. Per questo preferisco il mercato anglosassone. Internet è parte integrante di tutti e online si acquista anche la pizza, e io adoro la pizza…

Quali sono le differenze tra il SEO in Italia e il SEO in UK?
Mi aspettavo questa domanda. Il SEO italiano è spesso di tipo “matematico”, il SEO in UK è web marketing puro. Mi spiego: In Italia il SEO specialist classico è uno con skill di programmazione e web mastering in generale. Sono le due skill principali. Lo skill principale in un SEO specialist in UK è la conoscenza approfondita del web marketing. E’ abbastanza diverso.
Non voglio dire che a Londra ci sono solo SEO laureati in marketing, anzi. Ma è più frequente e ricercato un SEO con ottime conoscenze di ottimizzazione e web marketing che ottimizzazione e programmazione.
Tutto questo fa si che le cose nei due paesi sono ben diverse.

Ci puoi parlare di qualche progetto su cui hai lavorato?
A Londra lavoro su vari siti di e-commerce nel settore salute e benessere. Gestisco le strategie SEO e SEM per il mercato italiano di questi e-commerce.
In Italia lavoro sul progetto www.kijiji.it del colosso eBay. Sono il SEO. La case study è una delle più classiche. Il sito aveva bisogno di una buona strategia di link building e di alcune sistemazioni on-page. Il progetto continua e c’è tanto da fare ma per ora sta andando alla grande.
Inoltre, gestisco il blog informativo sul SEO RankFirst.info e il blog tecnologico IT Adviser.
Ho qualche progettino qua e la di posizionamento classico per clienti esterni, i più importanti perché spesso è con loro che si imparano le cose migliori.

Ultime domande, come vedi il SEO in Italia in futuro?
Saremo i più esperti in Europa dopo l’Inghilterra in futuro. Sto vedendo crescere molti talenti professionali che si buttano in questo settore. Il search engine optimization sarà sempre parte integrante del marketing generale di qualsiasi azienda che si affaccia al web.

E per concludere, dove consiglieresti di studiare per diventare un SEO specialist? Italia o estero?
Io ho scelto Londra. Se dovessi riscegliere oggi? Risceglierei Londra. Ci sono molti college e università che trattano il web marketing. In Italia c’è poco e la qualità è davvero bassa. Per ora… Quindi se si ha la possibilità e si vuole diventare grandi in questo settore, la cosa migliore è scegliere un percorso formativo in UK, USA, Canada o Germania. Sono queste le scuole migliori.

Prova GRATIS SEMrush, il miglior tool per fare SEO/SEM!

Tags:

2 Comments

  1. alex filippi 21 Dicembre 2007
  2. roberto 23 Febbraio 2013

Leave a Reply