Come posizionare su Google una pagina tag di WordPress

Posizionare pagina tag di WordPress

I tag sono sempre andati a braccetto con i blog: nella stragrande maggioranza dei casi, prima di pubblicare un post il blogger lo inserisce nella categoria più pertinente e poi ci mette 2-3 tag (che finiscono per essere linkati automaticamente in testa o in coda all’articolo).

In altre parole, ogni post include dei tag che linkano le rispettive pagine tag, pagine che – a loro volta – finiscono per essere solamente lunghi elenchi ridondanti di contenuti. Inutili sia per gli utenti che per i motori di ricerca.

Ecco perché molti blogger decidono di NON far indicizzare tali pagine e, in alcuni casi, non utilizzano nemmeno i tag (o, se li utilizzano, non li mostrano all’interno dei post).

Eppure c’è un modo virtuoso per rendere le pagine tag interessanti per i lettori e per Google: vediamo l’esempio di un paio di noti siti di tecnologia italiani, che utilizzano WordPress come CMS.

Pagine tag ben posizionate nelle SERP di Google

Come puoi notare, per una query piuttosto competitiva al secondo e terzo posto ci sono 2 pagine tag (facilmente distinguibili dall’URL), appena dopo il sito ufficiale a cui fa capo la keyword.

Sorvoliamo sul fatto che le 2 pagine sono pressoché identiche,

Pagina tag di SmartWorld

Pagina tag di TuttoAndroid

e analizziamole invece per sommi capi per prendere qualche spunto utile.

  • Title e H1 sono leggermente differenti, ma molto mirati alla keyword per cui le pagine ambiscono a posizionarsi.
  • La description è curata e accattivante, con call to action per spingere al click.
  • Entrambe le pagine usano la nota tecnica del TOC (table of contents): appena sotto al “cappello” introduttivo, viene inserito un indice con alcuni link che puntano agli H2 presenti all’interno della pagina stessa.
  • Le parole chiave più rilevanti sono in grassetto.
  • I link sono quasi tutti link di affiliazione (nel primo caso) o verso altre pagine tag simili/pertinenti (nel secondo caso).
  • Al di sotto di questo lungo testo introduttivo, vengono infine inseriti i post che sono stati pubblicati nel corso del tempo per quel determinato tag. Sul lato destro sono inseriti i banner (2 nel primo caso, 3 nel secondo).

Come vengono “spinte” queste pagine tag?

Semplicemente con link interni inseriti in tutti i post taggati con quella keyword. Solitamente il link è posizionato nel primo o nel secondo paragrafo dell’articolo.

Post di SmartWorld con link interno

Post di TuttoAndroid con link interno

Interessante notare che sul link interno è spesso utilizzato l’attributo title, con parole chiave mirate.

Come è possibile aggiungere del testo SOPRA l’elenco dei post (in WordPress)?

Ovviamente le 2 pagine prese ad esempio hanno un layout piuttosto curato (magari sviluppato grazie ad un page builder), ma comunque in WordPress è semplicissimo inserire del testo all’interno di una pagina tag: vai nel menu Articoli -> Tag, e nel box Descrizione inserisci il contenuto (anche con eventuali formattazioni e/o link).

Ecco un esempio di tag WordPress al quale è stata aggiunta una descrizione:

Descrizione di un tag in WordPress

Riassumendo

Se una classica pagina tag è solo un elenco di post su un certo argomento, una pagina tag curata graficamente, arricchita di tanto buon testo e linkata in modo intelligente può posizionarsi bene su Google ed essere di grande utilità agli utenti: se hai qualche altro esempio virtuoso da mostrarmi, scrivilo pure nei commenti. 🙂

7 Comments

  1. Fabio Sermatica 18 luglio 2018
  2. Pino 18 luglio 2018
  3. AL 18 luglio 2018
  4. Tagliaerbe 18 luglio 2018
  5. Yuri 21 luglio 2018
  6. Giuseppe 31 luglio 2018
  7. Tagliaerbe 31 luglio 2018

Leave a Reply