Le 100 keyword più costose di Google AdWords (Italia)

Parole chiave più costose di Google AdWords

È risaputo che Google ha molte fonti di reddito, ma la principale resta la pubblicità, che nel 2015 ha costituito il 90% del suo fatturato. E la crescita di Google nello scorso anno è stata di circa il 15%, che si traduce in diversi milioni di dollari.

La tendenza generale è che la pubblicità digitale sta diventando sempre più popolare, in quanto sempre più aziende la preferiscono a discapito delle opzioni tradizionali. Secondo un recente studio di eMarketer, nel 2017 la spesa pubblicitaria digitale supererà quella nella TV.

Se hai già creato una campagna su Google AdWords, probabilmente sai che può essere estremamente costoso. Negli ultimi anni i marketer hanno visto un aumento significativo del costo per clic per le parole chiave più popolari, e questa tendenza probabilmente continuerà.

In pratica, il costo per clic è calcolato su una sorta di “asta” che si svolge durante le ricerche. Le parole chiave più costose sono semplicemente quelle più cercate, sulle quali i concorrenti fanno un’offerta. Ma si può sempre indirizzare il proprio budget sulle cosiddette “long tail keyword”, che sono meno competitive, ma possono ancora portare una notevole quantità di traffico.

I costi per clic differiscono moltissimo a seconda del settore e della posizione geografica, variando da uno a tre cifre per un visitatore. Ti sei mai chiesto quali sono le parole chiave più costose per Google AdWords Italia?

Abbiamo effettuato un’analisi utilizzando i dati del database di keyword di SEMrush per determinare la top 100 delle parole chiave più costose in Italia. Quest’elenco di parole chiave è suddiviso per categorie e, per semplicità, presentato attraverso l’infografica, che si può consultare qui sotto.

Parole chiave più costose di Google AdWords

Tutte le parole chiave che si trovano in questa lista sono long tail molto mirate. E come si può vedere nell’infografica, il 90% delle keyword più costose sono legate a quattro settori: giochi d’azzardo (gambling), trading online, elettronica e informatica.

I dati parlano chiaro: ora in Italia c’è un vero e proprio boom di siti che offrono soluzioni per guadagnare online in modo semplice. Una parte degli utenti del web vuole imparare ad utilizzare le piattaforme di trading online (Forex), un’altra gioca sui casinò online. Queste attività non sono più riservate ad esperti del settore o persone con grandi capitali a disposizione. Sia il trading che il gioco d’azzardo si sono aperti all’utente medio. Da qui la presenza consistente di keyword relative a questi 2 settori nella top 100 delle parole più costose su AdWords Italia.

Oltre l’80% delle frasi chiave più costose sono costituite da tre o più parole, cosa che le rende dettagliate e altamente mirate. Ogni parola aggiuntiva dice di più sull’intenzione dell’utente, in modo tale che quanto più una frase chiave è lunga, più clienti mirati si raggiungono e, di conseguenza, è possibile ottenere risultati più rilevanti.

Autore: Daryana Solntseva, PR & Events Manager Italy di SEMrush, per il TagliaBlog.

P.S.: a me risulta difficile credere che certe keyword abbiano valori del genere, ma sono certo che SEMrush saprà darci più dettagli su come vengono calcolati i costi per clic.

8 Comments

  1. Andrea Torti 2 agosto 2016
  2. Pasquale 2 agosto 2016
  3. andrea 2 agosto 2016
  4. Boris Di Maggio 2 agosto 2016
  5. Tullio 2 agosto 2016
  6. Tagliaerbe 2 agosto 2016
  7. MarcoB 3 agosto 2016
  8. Nicolo1968 3 agosto 2016

Leave a Reply