Come Creare un Contenuto in Grado di Vendere

Contenuto Che Vende

Prima di vedere come riuscire a vendere grazie ad un contenuto, fai in modo che questo venga…

Divorato Dai Tuoi Lettori!

Guarda questa pagina, ad esempio.

Ignora il contenuto effettivo per un minuto, e concentrati invece su come “si sentono” i tuoi occhi.

Come puoi vedere, è facile da leggere.

E’ incisiva, ha frasi brevi. Ma soprattutto…

Ha Paragrafi Brevi!

Questo è importante perché quando il tuo occhio “scansiona” la pagina, parte un segnale dal tuo cervello che dice “Ehi! Questo è facile da leggere!”

Un altro punto interessante è che questo articolo racconta due storie in una sola.

Come?

Semplice.

Questi Sotto-Paragrafi Raccontano Loro Stessi Una Storia!

Fai tu stesso una prova.

Scorri velocemente dall’alto al basso, e leggi solo i titoli dei sotto-paragrafi.

Puoi avere una “immagine” completa di tutto il contenuto semplicemente scansionando questi titoli, senza leggere il resto.

Si tratta di una tecnica sviluppata da Dan Kennedy, e chiamata “dual readership path” (doppio percorso per i lettori).

Il motivo per cui è importante è che

Tutti Scorrono La Pagina Prima Che Il Cervello Si Impegni a Leggerla!

E’ un processo assolutamente normale.

E cos’è la cosa che salta all’occhio del “cervello che scansiona”?

Il titolo principale e quello dei sotto-paragrafi.

In altre parole,

Questi Sotto-Paragrafi Stanno “Vendendo” Al Cervello L’Idea Di Leggere L’Intera Pagina!

Interessante, non trovi?

Anche se decidi solamente di scansionare la pagina, puoi comunque avere una idea di cosa si tratta.

Ed eccoci ad un altro punto interessante.

Questo articolo non parla davvero di “come scrivere un articolo”.

Questo Articolo Parla Di TE!

E più precisamente, è su come puoi influenzare più persone creando contenuti facili da consumare.

D’altra parte, se il tuo pubblico non legge i tuoi contenuti, come può conoscere tutti i vantaggi di ciò che hai da offrirgli?

Eccoti dunque

5 Modi Per Influenzare I Tuoi Lettori, E Quindi Vendere Di Più

1. In primo luogo, assicurati che tutto ciò che stai facendo sia per I LETTORI!

Per quanto possano essere affascinati da te, dalla tua storia, e dai tuoi prodotti/servizi, la verità è che non sono troppo preoccupati di te.

Sono preoccupati di LORO STESSI, e quindi tutto quello che scrivi devi sempre essere legato al come puoi aiutarli.

2. Ancor più importante del “LORO”, sono i “RISULTATI”.

Per esempio, se questo articolo parlasse solo di ME e di come sono bravo a scrivere, che vantaggio avrebbe per i lettori?

Ma se invece parla di TE e di come TU puoi scrivere un ottimo articolo, probabilmente lo leggerai.

Se sei arrivato fino a qui, c’è un motivo: stiamo parlando dei RISULTATI CHE VUOI raggiungere.

Stiamo parlando di come poter influenzare le persone grazie ai contenuti.

Fare questo porta VENDITE, e le vendite portano SOLDI.

E probabilmente è uno dei motivi per cui sei qui, giusto?

3. Usa le paroline magiche “anche tu potrai”.

Tutti ti diranno che quando si tratta di parlare del tuo prodotto/servizio, devi parlare principalmente delle sue caratteristiche e dei suoi benefici.

Non ascoltarli.

Se vuoi davvero vendere, devi spiegare come il beneficio è correlato ai risultati che il tuo lettore vuole ottenere.

E’ il concetto del “anche tu puoi”.

Facciamo un esempio.

Diciamo che stai vendendo un corso di copywriting, che include uno swipe file (ovvero una collezione di lettere di vendita e call to action già testate, che funzionano molto bene).

Ora, potresti cercare di venderlo con una frase del tipo:

CopyWriter 2000 include uno swipe file di annunci pubblicitari vincenti! (=Caratteristica).

Questi annunci sono fra i migliori mai scritti, li ho faticosamente raccolti e ho evidenziato tutte le combinazioni di “parole magiche” contenute in essi. Ciò ti permetterà di combinare parole e frasi per creare annunci assolutamente vincenti! (=Benefici).

OK, già così non è male, ma proviamo a riscrivere l’ultima frase.

Puntiamo alle 2 cose che il nostro lettore desidera:

Migliori risposte e un copywriting più facile.

Ciò ti permetterà di individuare le parole magiche e le frasi di vendita così che anche tu potrai inserirle rapidamente dall’interno dei tuoi annunci e testarne rapitamente i miglioramenti.

Oppure

E questo rende l’intero processo di scrittura dei tuoi annunci pubblicitari molto più facile. Ogni annuncio nello swipe file contiene una analisi completa di come è stato utilizzato e dei risultati che ha portato… anche tu potrai facilmente e quasi istantaneamente consultare il file e trovare l’annuncio che risponde meglio al tuo specifico caso, e creare una pubblicità ad altissima conversione in una frazione di tempo.

Noti la differenza?

4. Indirizzati allo scetticismo.

La maggior parte delle persone ci passa sopra.

Questo è un modo sicuro per limitare la risposta ed abbattere la fiducia, perché è come ignorare la presenza di un elefante all’interno di una stanza.

Se sai che è lì e fai finta che sia invisibile, fai solo la figura dello stupido.

L’approccio migliore è quello del “ti potresti chiedere”.

Funziona così:

In primo luogo, identifica la principale area di scetticismo.

In questo esempio, immaginiamo che stai vendendo un corso di list building, e che lo scetticismo riguarda il fatto che il tuo prospect la vede come una cosa troppo difficile dal punto di vista tecnico.

Potresti affrontare l’obiezione con una domanda di questo tipo:

Ti potresti chiedere, come riuscirò a sopravvivere a tutti i passaggi necessari alla configurazione di un software così complicato?

A questa domanda si risponde con il classico schema delle 3 effe, “Feel, Felt, Found”.

Ovvero:

So perfettamente come ti senti.

In effetti, anche io mi sentivo allo stesso modo quando ho iniziato!

E fino a poco tempo fa, la curva di apprendimento era davvero terribile.

A dire il vero, era peggio di quello che si poteva immaginare!

Ma qualche mese fa ho trovato un modo semplice per creare le mie liste, che è al 100% privo di elementi tecnici.

Sono stato in grado di fare tutto in un solo pomeriggio, ed è stato così facile che… non ho nemmeno letto il manuale di istruzioni!

Nessun software da installare, nessun “codice” di alcun tipo, e quando ci penso… è stato addirittura divertente!

5. Digli cosa fare dopo.

Tutto ciò che scrivi o pubblichi dovrebbe avere il risultato di dare dei benefici a te e al tuo lettore.

Il beneficio potrebbe essere quello di effettuare una vendita. O l’iscrizione alla tua newsletter.

O anche solo di ottenere un commento, una condivisione, un “Mi piace”.

Qualunque cosa sia, è necessario che tu dica espressamente di farlo, e perché.

Se segui questa procedura, è possibile sfornare articoli, report e post su Facebook progettati per aiutare veramente i tuoi lettori, e contemporaneamente consolidare la tua reputazione, creare un personal brand e permetterti di vendere.

Col successivo obiettivo di arrivare al “voglio saperne di più!”, ovvero guidare il tuo lettore in un percorso dove gli offri gratuitamente del valore, per poi proporgli i tuoi prodotti/servizi completi a pagamento.

Liberamente tratto da How To Create Free Articles, Reports, And Blog Posts That SELL!, di Frank Kern.

7 Comments

  1. Michele Liuzzi 5 maggio 2015
  2. delizard 5 maggio 2015
  3. Web Developer Torino 5 maggio 2015
  4. Matteo Mongini 5 maggio 2015
  5. Mauro Ronci 6 maggio 2015
  6. William 6 maggio 2015
  7. Barbara 8 maggio 2015

Leave a Reply