Facebook influenza l’umore più di tutti gli altri social

Stress da Facebook?

Uno studio di Rebtel e SurveyMonkey, effettuato su 1.632 nordamericani maggiorenni e possessori di smartphone, ha evidenziato che Facebook è il social che genera più stress di tutti gli altri (sommati assieme), ma è anche il social che può produrre gli effetti più positivi in assoluto sullo stato d’animo.

Sul fronte dei location-based social network, ovvero i social sullo stile di Foursquare e (del defunto) Gowalla, la ricerca ha invece rilevato che quasi la metà degli utenti non gradisce essere localizzato online.

Ma ecco in dettaglio le 8 domande e risposte del sondaggio:

1. Quale social ti causa più stress?

Facebook – 18,7%
LinkedIn – 3,4%
Twitter – 3,2%
YouTube – 1,8%
MySpace – 1,1%
Foursquare – 0,7%
Tumblr – 0,5%
Reddit ­ 0,4%
Instagram – 0,3%
Pinterest – 0,1%
Nessun social ha effetti sul mio stress – 68,9%
Altri – 1,0%

2. Quale social ha il maggior effetto negativo sul tuo stato d’animo?

Facebook – 19,4%
Twitter – 4,7%
LinkedIn – 4,1%
MySpace – 3,6%
YouTube – 2,9%
Instagram – 0,8%
Pinterest – 0,7%
Foursquare – 0,6%
Tumblr – 0,4%
Reddit ­ 0,3%
Nessun social ha effetti sul mio stato d’animo – 61,3%
Altri – 1,3%

3. Quale social ha il maggior effetto positivo sul tuo stato d’animo?

Facebook – 45,9%
YouTube – 17,5%
LinkedIn – 6,5%
Twitter – 4,0%
Pinterest – 1,7%
Instagram – 1,4%
Reddit – 1,3%
Foursquare – 0,3%
MySpace – 0,3%
Tumblr – 0,1%
Nessun social ha effetti sul mio stato d’animo – 19,6%
Altri – 1,3%

4. In un giorno nel quale controlli il tuo account sui social più del normale, come ti senti?

Annoiato – 10,6%
Felice – 9,1%
Calmo – 6,9%
Stressato – 6,0%
Ansioso – 4,7%
Come se mi fossi perso qualcosa – 3,1%
Sollevato – 2,7%
Triste – 0,8%
Nessun effetto – 54,7%
Altro – 1,5%

5. In un giorno nel quale controlli il tuo account sui social meno del normale, come ti senti?

Come se mi fossi perso qualcosa – 12,3%
Calmo – 9,1%
Felice – 7,0%
Sollevato – 3,9%
Annoiato – 3,7%
Ansioso – 3,4%
Stressato – 1,3%
Triste – 0,5%
Nessun effetto – 58,0%
Altro – 0,8%

6. Cosa ti spinge ad utilizzare i social che permettono di localizzare la tua posizione?

Voglio far sapere ad amici e famigliari dove sono stato – 34,6%
Voglio ricevere offerte da parte di rivenditori – 22,9%
Voglio mostrare dove sono stato – 16,1%
Voglio avvertire altri che sono vicino a loro – 15,1%
Voglio guadagnare punti e badge – 11,2%

7. Quale metodo di comunicazione ti da maggiori soddisfazioni quando comunichi con famigliari, amici o colleghi?

Parlare al telefono – 59,7%
Video chat – 22,5%
Social Media – 6,6%
SMS – 5,8%
Instant Messaging – 2,4%
IP-messaging (Kik, WhatsApp, etc) – 2,1%
Altro – 0,9%

8. Ti infastidisce l’essere incluso in un aggiornamento di stato (dove è presente la tua posizione) o in un check-in?

Si – 45,0%
No – 55,0%

La domanda/risposta 7. merita, a mio parere, un piccolo approfondimento.

Nell’epoca del “virtuale”, il parlare al telefono – cosa vecchia di ben oltre un secolo – è ancora al primo posto fra i metodi di comunicazione che offrono maggior appagamento. E nonostante gli SMS siano la forma di comunicazione preferita fra gli adolescenti (almeno in base ad una ricerca di Pew Internet del Luglio 2011), il “vedersi in faccia” ha ancora una funzione estremamente importante e ben superiore a tutto il resto per i teenager (secondo uno studio di Common Sense Media del Giugno 2012).

I social non hanno dunque ucciso le forme di comunicazione più antiche e più “fisiche”, nemmeno fra le giovani generazioni (che, anzi, sembrano sempre meno attratte da Facebook). E se guardi bene le risposte qui sopra, la percentuale più alta è proprio vicino a “Nessun social ha effetti” sul mio stato d’animo o sul mio stress ;-)

5 Commenti

  1. Matteo 26 marzo 2013
  2. Enrico Giammarco 26 marzo 2013
  3. cinziadm 26 marzo 2013
  4. Danilo 27 marzo 2013
  5. Marketingpower 21 giugno 2013

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *