Come diventare ricchi

Diventare ricchi

Arricchirsi è il desiderio di molti, giusto? Non voglio certo mentire dicendo che non è bello avere un sacco di soldi, anche se mi sono divertito un sacco quando mangiavo panini con senape e ketchup e dormivo sul pavimento di una stanza con 3 letti che ospitava me e i miei 5 amici.

Ma ora mi diverto molto di più. Essere ricchi non è poi così male.

La domanda che tutti si pongono, è come arrivarci. Ci sono molti modi, ma non c’è un modello che funziona per tutti. C’è chi ci riesce e chi no. Per arrivarci è necessario essere pronti quando si presentano le opportunità.

A mio parere, i cambiamenti e le incertezze creano opportunità. Momenti come quelli in cui ci troviamo, di incertezza finanziaria completa, sono perfetti per mettersi sulla strada dell’indipendenza economica.

Ma prima di tutto, partiamo dal COSA NON FARE.

Non ci sono scorciatoie. In tutta questa follia dei mercati azionari e finanziari, spuntano truffe a destra e a manca. Meno soldi hai, più è probabile che qualcuno venga da te a proporti qualche truffa. Promesse di soldi facili, uso del multi level marketing, o cose assurde tipo “questo affare è sostenuto dal governo statunitense”. Ignorali. E ricordati: se è un buon affare, nessuno verrà a condividerlo con te.

Io non ho mai condiviso i miei buoni affari. Me li sono tenuti per me. La seconda cosa che devi tenere presente è che se la persona che ti sta proponendo l’affare fosse davvero sveglia, intelligente e furba, sarebbe già ricca da un pezzo e non sarebbe costretta ad andare in giro a cercare di proporre finti affari a chiunque capita.

Quindi cosa bisogna fare per diventare ricchi?

Risparmia. Risparmia il più possibile. Ogni centesimo che puoi. Invece del caffè, bevi acqua. Invece di andare da McDonald’s, mangia pane e formaggio. Ed elimina le carte di credito. Se le usi, non diventerai mai ricco. Il primo passo per diventare ricchi richiede disciplina, e devi riuscire ad applicare questa disciplina.

Essere un cliente furbo, uno smart shopper, è il primo passo per diventare ricco. E quindi devi avere liquidità disponibile: non risparmiare per la pensione, ma per i momenti in cui avrai bisogno di liquidità. La strategia buy and hold (compra e tieni) non funziona. E questo momento economico lo sta dimostrando. Nell’esatto momento in cui chi ha dei contanti ha delle incredibili opportunità, chi ha applicato la strategia buy and hold non ha un soldo in tasca. “Cash is King”.

La seconda regola per diventare ricchi è quella di “farsi furbi”: “get smart”. Investi il tuo tempo su te stesso, e acquisisci continuamente conoscenze su ciò che ami davvero fare.

Non importa cosa: qualunque siano i tuoi hobby, interessi, passioni, trova quello che ami davvero e TROVA UN LAVORO in una azienda correlata a questo.

Impiegato, venditore, qualsiasi cosa. Devi iniziare ad immergerti in quel business in qualche modo. Invece che pagare una scuola per imparare, verrai pagato per lavorare in quel campo. Potrà non essere il lavoro perfetto, ma non esiste un percorso migliore per iniziare ad arricchirsi.

Prima o dopo il tuo orario di lavoro, nei weekend, ogni singolo giorno, leggi tutto ciò che c’è da leggere sul tuo business. Vai alle fiere, leggi le riviste di settore, spendi un sacco di tempo a parlare con le persone che lavorano in quel campo.

Non si tratta di un progetto a breve termine. Non stiamo parlando di giorni. Non stiamo parlando di mesi. Stiamo parlando di anni. Un sacco di anni, forse decenni. Non ti sto spiegando un sistema per arricchirsi rapidamente. Ma di un percorso per diventarlo.

Se stai aspettando i tempi giusti, verranno. Possono non arrivare rapidamente, potrebbero essere necessari anni, ma arriveranno. La natura del business è fatta di boom e bust. I boom avvengono quando i furbi vendono. I bust quanto i ricchi si incamminano verso la ricchezza.

Saprai quando sarà il tuo tempo perché tu conosci il tuo business. E sarai pronto perché hai risparmiato soldi fino a quel momento.

Con tutta questa incertezza sui mercati finanziari, ci sono persone che stanno facendo più soldi di quanti hanno mai sognato di poter fare. Sono quelli che hanno lasciato il mercato immobiliare e finanziario alle spalle e hanno capito prima degli altri cosa stava succedendo. E sono quelli che ora capiscono la complessità del mercato del credito. Quando tutti si accodavano alla folla, hanno continuato a risparmiare i loro soldi evitando di seguire il gregge.

Boom e bust avvengono in ogni settore. La domanda è, hai la capacità di essere pronto quando sarà il momento?

Se la risposta è sì, scoprirai come ci si sente ad essere davvero fortunati.

Liberamente tradotto da How to Get Rich, di Mark Cuban. Mark Cuban, fra le tante attività, divenne famoso per aver fondato nel 1995 Broadcast.com, e per averla poi venduta a Yahoo! nel 1999 per oltre 5 miliardi di dollari.

36 Commenti

  1. Musica Gratis 19 dicembre 2011
  2. Consulenza SEO 19 dicembre 2011
  3. Sebastian 19 dicembre 2011
  4. Mik 19 dicembre 2011
  5. Luke 19 dicembre 2011
  6. Claudia Porta 19 dicembre 2011
  7. Lauryn 19 dicembre 2011
  8. Lorenzo 19 dicembre 2011
  9. Roberto 19 dicembre 2011
  10. Gennaro Romagnoli 19 dicembre 2011
  11. Davide 19 dicembre 2011
  12. Snipers 19 dicembre 2011
  13. paolo 19 dicembre 2011
  14. Sergio 19 dicembre 2011
  15. Save 19 dicembre 2011
  16. Mick 19 dicembre 2011
  17. Piero Iacono 19 dicembre 2011
  18. Lorenzo 19 dicembre 2011
  19. Ilaria Cardani 19 dicembre 2011
  20. EmanueleEMC 19 dicembre 2011
  21. stefan marton 19 dicembre 2011
  22. Francesco 19 dicembre 2011
  23. Alex 20 dicembre 2011
  24. Tagliaerbe 20 dicembre 2011
  25. Giochi mmo 20 dicembre 2011
  26. Alex 20 dicembre 2011
  27. Daniele 20 dicembre 2011
  28. gio 20 dicembre 2011
  29. Franceschino 6 febbraio 2012
  30. Claudio 28 febbraio 2012
  31. emanuele 18 maggio 2012
  32. Snipers 18 maggio 2012
  33. Xxx 30 ottobre 2012
  34. frank74 24 febbraio 2013
  35. Come diventare ricchi 12 giugno 2013
  36. Diventare ricchi 30 giugno 2014

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *