Ecco perché gli editori amano tanto i tablet

Uno studio di BBC.com e Starcom MediaVest ha appurato che i tablet fanno meraviglie nell’ambito del consumo di notizie: i possessori di tablet leggono infatti più notizie da più fonti e su più argomenti rispetto a chi non possiede un tablet; inoltre si rivolgono più spesso alle fonti dirette piuttosto che basarsi sugli aggregatori.

Per quanto riguarda i contenuti consumati sui tablet, lo studio si è concentrato sulle news, una categoria che ha subito profondi cambiamenti nell’era digitale. E’ emerso che il 78% dei possessori di tablet seguono un maggior numero e una maggior varietà di notizie di quanto non facessero prima:

Aumento di numero e varietà di notizie lette via tablet


Gli intervistati hanno riferito che i tablet hanno migliorato considerevolmente il loro modo di fruire le notizie: l’81% ha risposto che “i tablet rendono più interessante e divertente seguire le notizie”, e il 78% ritiene che “i tablet migliorano nettamente l’experience complessiva della fruizione di notizie”.

Una delle cose più apprezzate è il livello di customizzazione e controllo che il tablet riesce ad offrire: l’85% degli intervistati apprezza la semplicità nel personalizzare e interagire con i contenuti creati specificatamente per tablet:

Anche la pubblicità sembra assumere un aspetto migliore quando passa attraverso lo schermo di un tablet: Mindy, una delle persone intervistate, ammette di non amare gli annunci pubblicitari che la raggiungevano quando usava il notebook, mentre ora dice che “On the tablet, I didn’t have that experience”.

Lauren, un’altra delle intervistate, enfatizza l’aspetto di rilevanza e personalizzazione degli annunci sui tablet, che risultano quindi più “cliccosi” e condivisibili con i propri contatti:



Ecco dunque spiegato perché gli editori – soprattutto quelli tradizionali – amano tanto iPad & Co., e spesso vedono nei tablet l’ultima ancora di salvezza 🙂

Liberamente tratto da Love of Control Has Made Tablets Indispensable, di Jon Mitchell.

8 Comments

  1. Ed Warner 18 ottobre 2011
  2. MMO 18 ottobre 2011
  3. Matteo 18 ottobre 2011
  4. assente 18 ottobre 2011
  5. giancarlo centrone 18 ottobre 2011
  6. Z.Andreas 18 ottobre 2011
  7. bartolomeo 18 ottobre 2011
  8. bartolomeo 18 ottobre 2011

Leave a Reply