I click sui banner sono sempre meno, anche secondo Google

CTR & Click sui Banner

Sono talmente ossessionato dal CTR (ovvero dal click-through rate, la percentuale di click sui banner) da avergli dedicato un apposito tag e scritto parecchi post su questo tema (e persino delle slide :-) ).

Se hai tempo/voglia di andare a leggerti quei contenuti, noterai che sono legati da un “minimo comun denominatore”, ovvero che il CTR è un numero che, col passare del tempo, tende sempre più ad avvicinarsi allo zero: in pratica sui banner non si clicca più.

Un report di Google – dal quale ho estratto alcune immagini – ci racconta che nel 2010 il CTR è sceso allo 0,09% (rispetto allo 0,10% del 2009), il che significa che meno di una persona su 1.000 clicca oggigiorno su un annuncio pubblicitario.

“Bigger is Better”

Questo motto è un classico nell’ambito dell’advertising. Si dice che i banner più grossi abbiano rendimenti decisamente superiori, e lo studio di Google/DoubleClick sembra dimostrarlo (almeno in parte):

CTR in base alle creatività

I formati piccoli (Full Banner da 468×60 pixel e Half Banner da 234×60) registrano infatti CRT ridicoli (fra lo 0,05% e lo 0,07%), ma anche i classici (e direi super-sfruttati) formati onnipresenti su tutti i siti web sono ormai invisibili agli occhi degli utenti: Leaderboard (728×90) e Medium Rectangle (300×250), infatti, si attestano fra lo 0,08% e lo 0,10%.

Curiosamente, il formato che ottiene le migliori performance è il quadrato di medie dimensioni, da 250×250 pixel: 0,15% nel caso di immagine statica e addirittura lo 0,26% se in flash. Altra curiosità, i banner statici rendono meglio dei banner flash: in 8 casi su 12 il CTR dell’image è superiore al flash (segno che, probabilmente, gli “effetti speciali” hanno un po’ stancato).

Più della metà dei banner erogati è in flash

Nonostante il CTR lo “penalizzi”, il 54% delle impression avviene su banner in flash:

Distribuzione delle impression in base ai formati

Il 28% sono immagini, mentre la somma dei più noti formati Rich Media si ferma solo al 18%.

Chi sono i più “cliccosi”?

E’ infine assai curioso notare la variazione di CRT in base ai diversi Paesi del Mondo:

CTR in base alla provenienza geografica

Se l’Italia è nella media (con uno 0,11%), i finlandesi cliccano invece pochissimo sui banner (0,05%) mentre in Cina sono i più cliccosi in assoluto, con lo 0,64%: se devi lanciare un sito “Made for AdSense”, inizia ad imparare il cinese! :-D

38 Commenti

  1. Luca Marocchi 24 agosto 2011
  2. Lukather 24 agosto 2011
  3. Filippo Arosio 24 agosto 2011
  4. Z.Andreas 24 agosto 2011
  5. Mik 24 agosto 2011
  6. homeworker 24 agosto 2011
  7. andres 24 agosto 2011
  8. Gianpaolo 24 agosto 2011
  9. Piero 24 agosto 2011
  10. DAG 24 agosto 2011
  11. FabrIzio Begossi 24 agosto 2011
  12. fcoraz 24 agosto 2011
  13. Tagliaerbe 24 agosto 2011
  14. IceMat89 24 agosto 2011
  15. TixXio 24 agosto 2011
  16. Alberto 24 agosto 2011
  17. Roberto Schembri 24 agosto 2011
  18. KDeP 24 agosto 2011
  19. Vittorio 24 agosto 2011
  20. Fabio 24 agosto 2011
  21. Notizie del Futuro 25 agosto 2011
  22. ddude 25 agosto 2011
  23. nora 25 agosto 2011
  24. Edoardo 25 agosto 2011
  25. ginko 25 agosto 2011
  26. Alessandro Giuliani 25 agosto 2011
  27. Andrea Leti 26 agosto 2011
  28. master 26 agosto 2011
  29. salvatore 30 agosto 2011
  30. Davide 15 settembre 2011
  31. ELMANCO / Stefano Ricci 22 settembre 2011
  32. salvatore 22 settembre 2011
  33. notizie web 9 gennaio 2012
  34. tuttipecore 2 settembre 2012
  35. Anime 28 aprile 2013
  36. Anna 20 maggio 2013
  37. I migliori video del Web 12 ottobre 2014

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *