Google Panda 2.2 è attivo… anche in Italia?

Google Panda 2.2

“Google ci ha confermato di aver lanciato da poco un update del Panda”: così ha appena scritto Barry Schwartz su Search Engine Land, intitolando il suo articolo Official: Google Panda Update 2.2 Is Live.

E devo dire che diversi webmaster, anche italiani, di alcuni strani movimenti se ne erano già accorti da giorni: risalgono infatti ad una settimana fa le prime segnalazioni, che posso personalmente confermare anche grazie allo screenshot qui sopra (relativo all’account Google Analytics di un amico, che dalla scorsa settimana ha visto precipitare il traffico che Google portava stabilmente al suo sito).

Queste le caratteristiche comuni alla nuova “mazzata”:

Data di inizio: 15 Giugno 2011
Calo del traffico generato da Google: dal 20% al 50%, con deciso “taglio” della long tail
Tipologia dei siti colpiti: varia, dai siti medio-piccoli agli ecommerce
Paesi colpiti: vari, inclusa l’Italia!

Per evitare di dare notizie pressapochiste, va però sottilineato un particolare importante: è quasi scontato associare questi forti cali di visite al Panda Update (atteso a breve anche in Italia), ma allo stesso tempo NON è così scontato che di Panda si tratti.

Come ho già avuto modo di scrivere tempo fa, Amit Singhal ha affermato che dal lancio della prima versione del Panda sono già state implementate diverse modifiche agli algoritmi di posizionamento, ed alcuni hanno erroneamente pensato che rientrassero tutte sotto il cappello del Panda Update.

Un concetto molto simile si trova nella dichiarazione che un portavoce di Google ha appena rilasciato a WebProNews: “stiamo continuando a iterare il nostro algoritmo Panda in quanto parte del nostro impegno per mostrare siti di alta qualità agli utenti di Google. L’update più recente è una delle circa 500 modifiche che facciamo ai nostri algoritmi di ranking durante l’anno.”

In altre parole potremmo dire che il Panda è un qualcosa di molto “fluido”, e fa comunque parte di un fiume nel quale scorrono centinaia di altre correnti minacciose. Cerchiamo dunque, nei limiti del possibile, di non farci prendere dalla Panda-fobia: evitiamo di farci travolgere dalla piena, e impariamo a nuotare in mezzo ai mulinelli e ai vortici che periodicamente ci propina Mr. Google… il Panda Update non sarà certo l’ultimo della serie 🙂

44 Comments

  1. Giochi mmo 22 giugno 2011
  2. Merlinox 22 giugno 2011
  3. Risparmio Roma 22 giugno 2011
  4. Davide Cobelli 22 giugno 2011
  5. Stefano 22 giugno 2011
  6. Christian 22 giugno 2011
  7. Federico 22 giugno 2011
  8. Adriano 22 giugno 2011
  9. deart 22 giugno 2011
  10. Marco 22 giugno 2011
  11. Mik 22 giugno 2011
  12. Tosix 22 giugno 2011
  13. Martino M. 22 giugno 2011
  14. Gianluca M 22 giugno 2011
  15. spachez 22 giugno 2011
  16. Fabio 22 giugno 2011
  17. Martino M. 22 giugno 2011
  18. Fabio C. 22 giugno 2011
  19. Francesco Caruccio 22 giugno 2011
  20. Gianluca 22 giugno 2011
  21. jscm 22 giugno 2011
  22. Gianluca 22 giugno 2011
  23. Gianluca 22 giugno 2011
  24. Gianluca 22 giugno 2011
  25. jscm 22 giugno 2011
  26. Gianluca Fiorelli 22 giugno 2011
  27. andres 22 giugno 2011
  28. Gianluca 23 giugno 2011
  29. Lunicopich 23 giugno 2011
  30. Francesco Caruccio 23 giugno 2011
  31. andres 23 giugno 2011
  32. Marco 23 giugno 2011
  33. Lunicopich 23 giugno 2011
  34. nick 25 giugno 2011
  35. Davide 25 giugno 2011
  36. Mariella 25 giugno 2011
  37. andres 26 giugno 2011
  38. Dimitri 27 giugno 2011
  39. Consulente SEO 28 giugno 2011
  40. EaMania 28 giugno 2011
  41. Nicola Tedeschi 30 giugno 2011
  42. Alby 8 luglio 2011
  43. Panda Cattivo 9 luglio 2011
  44. viaggilondra.net 12 agosto 2011

Leave a Reply