Intervista a Neil Patel (Quick Sprout)

Neil Patel, autore di Quick Sprout

La storia di Neil Patel potrebbe essere letta a prima vista come quella del classico enfant prodige: blogger di fama, cofondatore di varie aziende, preso ad esempio e citato da autorevoli riviste, come il Wall Street Journal o Entrepreneur Magazine… il tutto a poco più di vent’anni.

In realtà, se leggi attentamente la piccola biografia alla quale punta il primo link, noterai che include grandi successi così come cocenti delusioni, ottime intuizioni ma anche grosse sconfitte.

Cerchiamo dunque di conoscere un pò meglio Neil in questa breve intervista.

Hai co-fondato ACS, Crazy Egg e KISSmetrics: quale di queste aziende ti ha dato maggiori soddisfazioni (e quale maggiori guadagni)?
E’ una domanda difficile, tutte mi hanno dato soddisfazione, ma in modo diverso. Per quando riguarda le revenue, ACS è quella che rende di più.

ACS offre servizi di online marketing e SEO. Secondo te, quale sarà il trend (e il futuro) della SEO/SEM?
I servizi SEO saranno ancora presenti in futuro, ma in modo diverso. Includeranno cose come il Social Media Marketing e il Viral Marketing. Il SEO specialist è qualcuno competente nell’Internet Marketing, ma presto avrà bisogno di utilizzare altri metodi per creare una solida strategia globale di marketing.

Sul tuo blog (Quick Sprout) non vedo alcun banner. Come è possibile monetizzare un blog? con i banner, con le affiliazioni, vendendo i propri servizi o con qualcosa d’altro?
Bloggando su argomenti che conosci bene, puoi arrivare a far soldi vendendo servizi di consulenza, tramite pubblicità o promuovendo programmi di affiliazione. L’importante è che questi siano affini al tema del tuo blog. Per esempio, se hai un sito che parla di automobili, puoi vendere banner ai produttori di auto, oppure offrire consulenza ad aziende di quel settore.

Qual’è il tuo punto di vista sull’attuale crisi economica? E’ un brutto periodo anche per i tuoi business?
E’ un periodo negativo per tutti, anche per me. Non è importante quale categoria di persone sta perdendo denaro in questo momento. Se alcuni pensano che non sono loro a perdere denaro probabilmente questi non sono comunque in grado di capire come far soldi anche se non ci fosse la recessione. Speriamo solo di uscirne fuori in un annetto o giù di lì.

Parlaci della tua tipica giornata lavorativa.
Sto davanti al computer praticamente tutto il giorno, e molto spesso sono a dei pranzi di lavoro. La mia giornata non è poi così eccitante come si può pensare.

Sei molto giovane (Neil è nato il 24 Aprile 1985), ma hai “bruciato le tappe”. Quale tipo di consiglio vorresti dare ai giovani come te?
Il consiglio è quello di rischiare fino a che si è giovani, perchè anche se perdi tutto il tuo denaro avrai sempre il tempo di riguadagnarlo. Farai un sacco di cose sbagliate, ma invece di arrenderti, impara dai tuoi errori.

E per finire, il trucco di Neil Patel per fare un sacco di soldi online.
Non ci sono trucchi. Se investi abbastanza tempo e fatica per qualcosa farai i soldi, prima o poi.

6 Comments

  1. Anel 22 gennaio 2009
  2. GuadagnoBlog 22 gennaio 2009
  3. jose 22 gennaio 2009
  4. Emanuele Papalia 22 gennaio 2009
  5. Andrea Pilotti 24 ottobre 2013
  6. ecoAutoMoto 13 aprile 2015

Leave a Reply