Come creare un viral video di successo

Girare un video costa tempo e fatica, e spesso i risultati ottenuti con grande sforzo sono molto scarsi: insomma, qualcuno potrebbe pensare che il gioco non valga la candela.
In realtà, creare un video virale che raccolga fama e popolarità è possibile: magari non arriverete ai 27 milioni di visualizzazioni di Here It Goes Again, ma provo comunque a darvi qualche suggerimento con l’ennesimo decalogo 🙂

Le 10 caratteristiche di un video di successo

Un video, per diffondersi e moltiplicarsi viralmente, deve avere almeno alcune delle caratteristiche sotto elencate.
Deve essere:

  1. Corto
    Non più di 2-3 minuti: più è lungo e più aumenta il tasso di abbandono da parte di chi lo visualizza, diminuendo di conseguenza le probabilità che abbia successo. Personalmente, credo che un buon viral debba durare fra i 30 secondi e 1 minuto, più o meno come uno spot pubblicitario.
  2. Divertente
    Come si è portati a raccontare barzellette, così si è portati a diffondere video in grado di strappare agli amici un sorriso. Rispetto a tutte le caratteristiche sotto riportate, ritengo che “divertente” debba essere quella principale.
  3. Femminile
    Videomarta ha successo perchè è interpretato da una ragazza. Si fosse chiamato “Videogennaro”, con un irsuto interprete maschile, non se lo sarebbe filato nessuno.
  4. Cinematografico
    Come Star Wars kid
  5. Musicale
    Come Numa Numa
  6. Esplosivo
    Come Diet Coke and Mentos
  7. Animalesco
    Come Dramatic Prairie Dog
  8. Ben titolato, categorizzato e taggato
    Ovviamente è necessario qualche buon accorgimento dal punto di vista SEO: una titolo pertinente, una descrizione accattivante, l’inserimento in una categoria corretta, e una accurata compilazione dei tag, vi aiuteranno certamente ad ottenere lo sperato successo. Il video andrebbe anche linkato/inserito in qualche sito/blog ben frequentato e con un buon trust.
  9. Seriale
    In caso di successo, dovrete essere in grado di girare uno o più sequel. Evitate quindi di fare un “video-Paganini” 🙂
  10. Diffondibile
    … “diffondibile” è una parola italiana 🙂 ? comunque sia, il video va diffuso in tutti i modi possibili e immaginabili: via email (senza spammare però!), instant messaging, social network e con tutti gli altri mezzi che internet mette a disposizione… non lasciate nulla di intentato!

Un esempio italiano

Qualche giorno fa, abbiamo girato in ufficio un video di appena 36 secondi, nato da una semplice quanto geniale idea.
In pochi giorni è diventato uno dei video più visti, votati, linkati e commentati di YouTube.
Grazie ad un sapiente tam-tam, è stato ripreso da Gizmodo, The Inquirer e parecchi altri siti italiani e stranieri.
Eccovelo in tutto il suo splendore:




Buon Natale a tutti… anzi, Merry Christmas 🙂

5 Comments

  1. maurizio 24 dicembre 2007
  2. Tagliaerbe 24 dicembre 2007
  3. Matt Kazz 24 dicembre 2007
  4. roberto 9 luglio 2012
  5. effe-art 14 novembre 2012

Leave a Reply