I 10 benefici di un blog

Blog, soldi e benefici

Qualche ora fa, dialogavo con Miriam Bertoli sull’idea (errata) che alcuni hanno di noi blogger, intendo dal punto di vista economico.

In particolare, ultimamente mi son capitati alcuni casi di contatti (via instant messenger) che ad un certo punto della discussione se ne escono con un bel “chissà quanto guadagni tu col tuo blog!”.

Analizziamo il termine.

Il dizionario, alla voce guadagnare, parla di “ottenere come utile, come profitto o ricevere come compenso”.

Ma anche raggiungere, con sforzo e difficoltà”, nonchè “ottenere come vantaggio, come beneficio”.

Io posso dire che di soldi non ne ho visti, semmai possiam parlare di sforzi e difficoltà, quelli si… e visto che si parla anche di benefici, proviamo ad elencare i 10 benefici (diretti e indiretti) che a mio personalissimo parere può portarvi l’avere un blog:

  1. soldi (l’ho già detto, non illudetevi con un blog ci si possa arricchire… a meno di non chiamarsi John Chow);

  2. fama (magari non diventerete ricchi, ma forse un pochino famosi si! Più sarete bravi a far aumentare gli utenti del blog, più coinvolgerete amici e conoscenti a seguirvi, e più la vostra nomea crescerà);

  3. opportunità di lavoro (se riuscirete a farvi notare dalle persone giuste, mostrandovi particolarmente competenti in un determinato settore, potreste anche ricevere qualche buona offerta di lavoro, o qualche richiesta di collaborazione o consulenza);

  4. entrare in contatto con molte persone (sarete anche costretti a rispondere a commenti ed email che qualcuno inevitabilmente vi invierà: preparatevi quindi non solo a postare, ma anche a rispondere ai commenti che i vostri post genereranno);

  5. imparare a confrontarsi con gli altri (come accennato sopra, il blog non è uno strumento “monodirezionale”. Caratteristica fondamentale del blog è essere “a due sensi”: si parla, si ascolta e ci si confronta con i propri utenti);

  6. imparare a scrivere (se si posta un articolo, bisogna anche farlo in un buon italiano, possibilmente evitando errori grammaticali, e utilizzando una buona formattazione: consiglio caldamente la lettura di tutte le parti di Scrivere per il web (su Il mestiere di scrivere));

  7. rimanere informati (se si vuol postare sempre qualcosa di utile e interessante per i lettori, è necessario informarsi costantemente sui trend che caratterizzano l’argomento del blog: il vostro feed reader deve essere sempre aperto e aggiornato);

  8. imparare l’inglese (purtroppo (o per fortuna?) la maggior parte delle fonti (specialmente in campo internet/tecnologia) è in lingua inglese: se ancora non l’avete imparato, è il momento di farlo, volendo anche online);

  9. imparare qualcosa di HTML (magari non diventerete mai dei maghi della programmazione o del web design, ma destreggiarvi fra h1, bold e href ritengo sia necessario: se proprio non ci capite nulla, c’è sempre HTML For Dummies);

  10. avere qualcosa da fare (tenere un blog è in fondo come coltivare un buon hobby: poco (o per nulla) costoso (a parte il tempo), e si può praticare (quasi) ovunque… non vi farà dimagrire, ma tiene allenato il cervello!).

Se pensate ce ne siano altri, postate pure un commento 🙂

25 Comments

  1. Andrea Opletal 4 settembre 2007
  2. Ciro Grafica3D 4 settembre 2007
  3. Paul 4 settembre 2007
  4. Luckytto 4 settembre 2007
  5. Napolux 4 settembre 2007
  6. Tagliaerbe 4 settembre 2007
  7. isakson 4 settembre 2007
  8. Tagliaerbe 4 settembre 2007
  9. Marco Cattaneo 4 settembre 2007
  10. Mik 4 settembre 2007
  11. Tagliaerbe 4 settembre 2007
  12. Tagliaerbe 4 settembre 2007
  13. Pasquale 4 settembre 2007
  14. Napolux 5 settembre 2007
  15. Miriam 5 settembre 2007
  16. Riccardo 5 settembre 2007
  17. Marco 5 settembre 2007
  18. TopGun 11 settembre 2007
  19. Tagliaerbe 11 settembre 2007
  20. TopGun 11 settembre 2007
  21. Meghi 3 novembre 2007
  22. marmitta 19 febbraio 2008
  23. Chris 7 agosto 2008
  24. totalenglishsnc.it 3 giugno 2011
  25. Michele 15 febbraio 2014

Leave a Reply